Capitan Del Piero vuole continuare a macinare record, pronto l'assalto a Meazza e Mihajlovic!

Si discute anche il rinnovo con i bianconeri. Amauri invece ha le sua ultima occasione.

Se c'è un record, state tranquilli che lui potrà superarlo e alzare l'asticella un po' più su. Alex del Piero è un mangia-record, dall'alto della sua straordinaria carriera e dal suo immenso talento nei suoi occhi all'orizzonte ci sono due prossimi traguardi, da tagliare e superare.

Il primo, come evidenzia 'La Gazzetta dello sport', parte dalla punizione vincente di domenica contro il Bari: è infatti la numero 41 segnata in squadre di club (47 considerando la Nazionale), solo due in meno dello specialista Mihajlovic, a quota 43. Se si considerano invece le punizioni messe a segno in A comanda sempre l'attuale allenatore della Fiorentina (28) mentre il capitano bianconero è secondo a 21 davanti a mostri quali Baggio, Zola, Platini e Maradona.

L'altro record invece riguarda le reti segnate con un nunico club: il primo è Meazza a quota 282, ma Alex lo insegue a sole due lunghezze di distanza. L'altro giocatore in attività nei primi posti della classifica è Totti, staccato però di 32 lunghezze. Del Piero non vuole fermarsi e infatti da qui a poco ci sarà un incontro con la dirigenza per discutere il prolungamento del contratto, per non smettere mai di inseguire numeri e record.

Situazione diversa invece per Amauri. L'attaccante sa bene che si sta giocando le ultime carte in maglia juventina, e la gara contro la Sampdoria di domenica dirà molto sul suo futuro. Alla Juve i goal dell'ex Palermo servono ora più che mai, visti gli infortuni di Quagliarella e Toni. Nel prossimo turno potrebbe giocare con la mascherina, visti i problemi al setto nasale, ma di certo questo non lo frenerà dal riprendersi il suo posto. Anche perchè come evidenzia 'Tuttosport', il suo futuro è a Torino, anche a causa del suo ingaggio elevato che frena tutte le possibili interessate.