Ufficiale l'elenco delle 50 STELLE BIANCONERE, tra esclusioni eccellenti e presenze discutibili...

I tifosi non approvano la scelta di Boniek, mancano a sorpresa Monti e Boninsegna.
Si è svolta ieri allo stadio Olimpico di Torino, prima del match di campionato contro il Cesena, la consegna ufficiale delle 50 stelle ai campioni juventini che presteranno il loro nome ad altrettante zone nel nuovo stadio che verrà inaugurato nell'estate 2011.

Un'iniziativa nata per creare una sorta di 'Hall of Fame' che racchiuda i calciatori più rappresentativi nell'ultracentenaria storia della Vecchia Signora. L'elenco dei 50 è stato stilato attraverso un sondaggio riservato ai soci 'member' sul sito ufficiale della Juventus e agli iscritti dei 'Club doc'. La lista iniziale presentava 100 candidati, poi dimezzata per formare il primo blocco di campioni (altri ne verranno aggiunti, anche se non da subito) che resteranno fissati per sempre nella memoria di chi ama la società calcistica più gloriosa e vincente del calcio italiano.

Come al solito, l'elenco definitivo ha lasciato spazio a qualche polemica, sia per chi è stato inserito, sia per chi è rimasto fuori a sorpresa. E' il caso di Zbigniew Boniek, il 'bello di notte' tanto caro all'Avvocato ma da anni nemico giurato dei tifosi bianconeri, che non apprezzano le uscite spesso velenose del polacco nel corso delle sue tante apparizioni televisive.

Fanno specie le assenze di Luisito Monti (oriundo eroe del quinquennio e campione del mondo nel 1934), Roberto Boninsegna (bomber anni '70) e di due gregari fidati come Massimo Bonini e Francesco Morini. Non convince la presenza di Alessio Tacchinardi (per molti erano più meritevoli il guerriero Edgar Davids e il talentuoso Paulo Sousa, altri esclusi eccellenti), mentre Lilian Thuram ha pagato le parole al vetriolo contro la Signora dopo il suo addio polemico post-Calciopoli.

Altri hanno avuto a che ridire sui piedi non propriamente 'vellutati' di Moreno Torricelli (grande protagonista, comunque, nella finale di Champions League vinta nel 1996 contro l'Ajax), mentre i più anziani hanno storto il naso per la mancanza del danese Kaarl Aage Praest, colonna della squadra bianconera negli anni '50. Impossibile che ci fosse posto per due giocatori considerati 'traditori' come Fabio Cannavaro e Zlatan Ibrahimovic, mentre una stella se la meritava di certo lo sfortunato Andrea Fortunato, stroncato dalla leucemia all'alba di una grande carriera.

Ecco l'elenco ufficiale dei 50 campioni:

Anastasi, Baggio, Benetti, Bettega, Bigatto, Boniek, Boniperti, Borel, Brio, Buffon, Cabrini,
Calligaris, Camoranesi, Capello, Causio, Charles, Combi, Conte, Cuccureddu,
Del Piero, Deschamps, Del Sol, Di Livio, Ferrara, Furino, Gentile, Montero,
Hansen, Nedved, Orsi, Parola, Peruzzi, Pessotto, Platini, Rava, Ravanelli, Rosetta,
Rossi, Salvadore, Scirea, Sentimenti IV, Sivori, Tacconi, Tacchinardi, Tardelli, Torricelli,
Trezeguet, Vialli, Zidane, Zoff.