Pato è PAZZO per Ibra ("Sembra un brasiliano") e AVVERTE l'Inter: "Non ci sentiamo inferiori a loro"

"Con Robinho ci capiamo alla perfezione".
Anche Alexandre Pato è a dir poco entusiasta dell'arrivo di così tanti campioni al Milan e lo rende palese attraverso le dichiarazioni rese dal ritiro della nazionale brasiliana, riprese stamane dalla Gazzetta dello Sport.

"Il Milan ha comprato dei grandi giocatori d'attacco, ora spetterà a noi far capire ad Allegri che possiamo giocare tutti insieme, dobbiamo sacrificarci di volta in volta. Ibrahimovic è veramente un grande giocatore, di lui mi colpisce la potenza ed il fatto che ha dei piedi raffinatissimi pur essendo molto lunghi. Sembra proprio un brasiliano. Non ho preferenze sul ruolo in campo, spero solo di fare tanti gol e magari vincere la classifica dei cannonieri. Rispetto al passato ho preso nove chili e sono anche cresciuto in altezza, ora sono più potente".

Su Robinho e sull'Inter: "Mi sta chiedendo un sacco di cose sul Milan, io e lui in campo ci troviamo alla perfenzione, è un uomo che fa i movimenti giusti e poi riesce a nascondere la palla agli avversari. Sono chiaramente contento anche del fatto che sia rimasto Dinho, lui è un grande. Credo però che, oltre agli attaccanti, per vincere qualcosa di importante quest'anno saranno necessari anche i gol in difesa di Nesta e Thiago Silva. L'Inter? Rispettiamo gli avversari, ma chiaramente non ci sentiamo inferiori a nessuno".

La conclusione è dedicata al Brasile: "Questa maglia mi dà grandi soddisfazioni, e poi c'è la sfida di giocare il mondiale in casa nostra".