Inter-Napoli 3-1: Mou non c'è, i nerazzurri BALLANO!

Prova di forza dei campioni d’Italia, che chiudono la pratica Napoli in 30 minuti. Senza idee e mordente la squadra di Donadoni, la sua panchina inizia a traballare.
Quarta vittoria in campionato dell’Inter, che si porta momentaneamente in vetta alla classifica in attesa del match di domani sera della Juve sul campo del Genoa. Tutto facile per i neroazzurri, in doppio vantaggio nei primi 4 minuti con Eto’o e Milito. A chiudere i conti ci pensa Lucio, inutile il goal della bandiera di Lavezzi. Disastrosa la difesa di un Napoli che nella ripresa non ci mette neanche l’orgoglio.

In campo – Mourinho, in tribuna per squalifica, lascia a casa il turnover e schiera la formazione migliore. Centrocampo a tre con Zanetti, Cambiasso e Stankovic. Sneijder confermato alle spalle di Milito ed Eto'o, parte ancora dalla panchina Balotelli. Donadoni rilancia Santacroce e Cannavaro in difesa, con Zuniga preferito a Datolo sull'out di sinistra. Turno di riposo per il regista Cigarini, al suo posto Bogliacino. In avanti fiducia a Lavezzi al fianco di Quagliarella.

Si gioca – Inizio shock per il  Napoli. Passano appena due minuti ed Eto’o trova il vantaggio depositando in rete sottomisura dopo una respinta maldestra di De Sanctis su colpo di testa di Samuel. Altri 120 secondi e Milito piazza il bis (in probabile posizione di fuorigioco) dopo un assist preciso di un travolgente Maicon. I partenopei provano a reagire con Quagliarella e Bogliacino, ma la difesa neroazzurra come al solito regge. Alla mezzora altra amnesia della retroguardia di Donadoni su un tiro dalla bandierina e Lucio tutto solo in area può regalarsi il primo goal in Italia. Inter sul velluto, con Milito ed Eto’o in grande spolvero ed un possesso palla stile Barça. Nel finale di prima frazione torna alla rete Lavezzi, bravo a sfruttare la prima indecisione di Samuel e colleghi su azione da corner.

Nella ripresa si attende la reazione d’orgoglio del Napoli che a sorpresa viene a mancare. I ragazzi di Donadoni tornano in campo ancora più abulici e senza idee, l’unico a provarci è un ritrovato Lavezzi che però predica nel deserto. A nulla serve l’inserimento di Denis e il cambio di modulo, dal 3-5-2 al 4-3-3. L’Inter gestisce la partita a piacimento andando vicina al poker con Samuel, in eccellenti condizioni di forma. Mourinho dallo skybox di Moratti si gode una squadra armoniosa che non butta mai via il pallone. A Sneijder viene risparmiato tutto il secondo tempo, l’olandese non è ancora al top della condizione fisica. Per Eto’o, invece, standing ovation nel finale. San Siro sembra già aver dimenticato Ibra… .

La chiave – Eto’o e Milito in condizioni così straripanti hanno gioco facile contro una difesa fragile come quella partenopea. Il 3-5-2 di Donadoni non sembra adatto a questa rosa, anche per la mancanza di un esterno sinistro di ruolo. Zuniga ha visto i sorci verdi contro Maicon.

La chicca – Impressionate l’abilità di Lucio nel gioco aereo. In occasione del terzo goal neroazzurro il capitano della Seleçao arriva in “cielo” per battere di testa De Sanctis. Davvero un bell’acquisto!

Top&Flop – Milito ed Eto’o non sbagliano nulla. Reti, movimento, sponde, ripiegamenti difensivi, Mourinho può godersi una coppia d’attacco con i fiocchi. Maicon torna il solito “treno” sulla fascia destra, Lucio e Samuel sembrano giocare insieme da anni. Donadoni sbaglia nello schierare Zuniga, Bogliacino e Santacroce. Il tecnico partenopeo sembra in confusione e la squadra non risponde agli stimoli. Sotto al Vesuvio la situazione si fa molto critica!

Marco Amabili

IL TABELLINO

INTER-NAPOLI 3-1

MARCATORI: 2’ Eto’o (I), 4’ Milito (I), 31’ Lucio (I), 36’ Lavezzi (N)

INTER (4-3-1-2): J.Cesar 6.5; Maicon 7, Lucio 7.5 (88’ Cordoba sv), Samuel 7, Chivu 6.5; Zanetti 6.5, Cambiasso 6, Stankovic 6.5; Sneijder 6.5 (46’ Muntari 6.5); Milito 7.5, Eto’o 7.5 (89’ Mancini sv). A disposizione: Toldo, Santon, Vieira, Balotelli. All. Mourinho 7

NAPOLI (3-5-2): De Sanctis 5; Santacroce 5 (59’ Aronica 6), Cannavaro 5, Contini 5.5; Maggio 6.5 (67’ Denis 6), Gargano 4.5, Bogliacino 5 (84’ Pazienza sv), Hamsik 5, Zuniga 4.5; Lavezzi 6.5, Quagliarella 5.5. A disposizione: Iezzo, Grava, Cigarini, Hoffer. All. Donadoni 4.5

ARBITRO: Trefoloni 6

AMMONITI: Stankovic, Maicon (I), Contini, Bogliacino (N)