Bari-Cagliari 0-1: I rossoblù strappano la prima vittoria grazie ad un "nuovo" Nenè

Buona prova dei rossoblù, delude invece il Bari.
Grazie alla rete del brasiliano Nenè il Cagliari espugna il San Nicola dopo più di vent'anni. Pesa l'erroraccio di Ranocchia, sino a quel momento perfetto, sul goal rossoblù.

In campo
- Allegri conferma la coppia d'attacco Jeda-Matri che ha messo alle strette l'Inter, lasciando ancora in panchina lo scalpitante Nenè. Parola schierato al posto dello squlificato Conti. Ventura presenta, invece, il suo schieramento classico con il recuperato Rivas regolarmente in campo. Meggiorini preferito a Kutuzov.

Si gioca
- Clima perfetto per un match di campionato, con le due squdre che arrivano con umore completamente opposto, il Bari sulle ali dell'entusiasmo dopo il 4-1 contro l'Atalanta, il Cagliari dopo la sconfitta in rimonta subita domenica contro l'Inter. Partono forte i sardi, con un Matri scatenato nella metà campo barese, senza però creare seri grattacapi alla formazione di Ventura. I padroni di casa rispondono subito con le discese sulla fascia dei due esterni di centrocampo, mentre Cossu è molto pericoloso con una rasoiata che esce di poco alla destra di Gillet. Decisamente più intraprendente la formazione rossoblù nella prima mezzora, ma l'imprecisione e i rimpalli sfavorevoli, permettono alla squadra di casa l'inviolabilità della propria porta sulle azioni impostate da Cossu. Dall'altra parte arriva facilmente al tiro Alvarez, prima con una conclusione a giro di poco alta e in seguito con una facile conclusione bloccata a terra da Marchetti. Finale di tempo con il Bari in avanti, ma per il resto Cagliari molto più vicino al goal, anche senza parate dirette del portiere belga Gillet.
 
Ripresa che inizia con i medesimi ventidue della prima frazione, nonostante i numerosi riscaldamenti da ambo le parti. Come nel primo tempo fioccano i tiri dalla distanza da parte del nuovo arrivato rossoblù Dessena, ma le conclusioni sibilano sempre ai lati della porta barese. Le azioni del Bari vengono bloccate sul nascere dal difensori cagliaritani, e le ripartenze dei centrocampisti fanno male ai padroni di casa. Al posto delle conclusioni di Dessena, è poi il numero 10 Lazzari ad intraprendere la sua personale lotta con Gillet, ma sono più i tiri fuori che le parate del belga. Entrambi gli allenatori tentano di vincere la partita cambiando gli uomini offensivi a disposizione, e Allegri attua la mossa decisiva: azione rossoblù con Dessena, cross in area che dovrebbe essere facile per Ranocchia, ma il difensore barese, perfetto fino a quel punto, sbaglia tutto consegnando palla al neo entrato Nenè che insacca con un bel tiro da due passi. Il Cagliari tiene palla senza entrare nel vivo dell'area avversaria per una buona decina di minuti, fino a quando Marchetti, su un calcio di punizione dalla trequarti, che passa in mezzo alla mischia di compagni e avversari, dimostra di essere un buon vice per Buffon in nazionale, sventando d'istinto che la palla entri in rete. Finisce al San Nicola, vince il Cagliari meritatamente, Bari poco pericoloso in avanti per quasi tutti i novanta minuti.
 
La chicca - Dopo il campione d'Italia 1970 Nenè, il popolo sardo ha trovato un omonimo brasiliano sul quale costruire sogni e speranze di salvezza. Non saranno sogni di scudetto, ma la classe del giocatore c'è e si vede.
 
La chiave - Come non dar merito alla sostituzione di Allegri che fa uscire un seppur mobile Matri per Nenè, uomo d'area che non delude il suo allenatore. Pesa tantissimo però l'errore del giovane Ranocchia, fino ad allora perfetto in fase difensiva.

Top&Flop - Cossu si muove molto tra centrocampo e attacco ma non viene supportato dai compagni di squadra, mentre Jeda è fuori dal gioco. Nel Bari buona prestazione di Ranocchia, macchiata però dall'errore decisivo nell'azione del goal cagliaritano. Serata no per Alvarez annullato dal suo ex compagno Agostini.
 
Francesco Schirru

IL TABELLINO

BARI-CAGLIARI 0-1

MARCATORI: 76' Nenè

BARI (4-4-2): Gillet 6.5; A.Masiello 5, Ranocchia 6, Bonucci 6, S.Masiello 5; Alvarez 5 (56' Langella 5.5), Donati 6, Gazzi 5 (83' De Vezze sv), Rivas 6 (65' Kutozov 5); Barreto 6, Meggiorini 5.5. A disposizione: Padelli, Diamoutene, Stellini, Greco. All.Ventura 5.5
 
CAGLIARI (4-3-1-2): Marchetti 6; Marzorati 5.5, Canini 6, Astori 6, Agostini 6.5; Dessena 6.5, Lazzari 6, Parola 5.5; Cossu 6.5 (79' Biondini sv); Jeda 6 (89' Barone sv), Matri 6.5 (72' Nenè 7). A disposizione: Lupatelli, Barone, Sivakov, Parola, Larrivey, Ragatzu. All. Allegri 7

ARBITRO: Calvarese 6

AMMONITI: Astori, Dessena, Agostini (C), Donati, Bonucci (B)