Tutta l'Italia del Roscio Riise: "Totti ha un dialetto difficile..."

Il norvegese avrebbe rilasciato alcune dichiarazioni ad un sito del suo paese.
La Roma è in silenzio stampa in attesa di riprendere la marcia verso la prossima giornata di campionato. Dalle 15 di oggi, a Trigoria, si penserà solo ed esclusivamente al Lecce e a cercare di evitare di essere tagliati fuori dalla corsa Champions.

Nelle ultime ore, però, sono rimbalzate sugli organi di stampa norvegesi alcune dichiarazioni del terzino sinistro giallorosso John Arne Riise, dichiarazioni riportate sul sito asroma.no che parlano dello stato di ambientamento dell'ex terzino sinistro del Liverpool nel campionato italiano.

Er Roscio, così come è stato ribattezzato Riise nella capitale, ha parlato della possibilità di giocare centrale difensivo: "Ho il fisico, la velocità e la gamba per giocare lì - il virgolettato pubblicato sul sito norvegese e ripreso oggi dalla Gazzetta dello Sport - Con l'Arsenal è stata una battaglia. Ero così eccitato prima di iniziare e avevo tanta energia nel corpo. Dopo 120 minuti non ero stanco".

Tutto qua? Macché, nel primissimo bilancio del difensore c'è anche una capatina ai modi di interpretare la vita di tutti i giorni degli italiani, primo tra tutti il capitano Francesco Totti. "Qui - ha detto - usano gli occhiali da sole all'interno e si vestono diversamente. Anche il modo in cui guidano la macchina è diverso. Totti? Ha grande umorismo e un dialetto molto difficile da capire perché parla troppo veloce".

Ce lo vedete, il Pupone, parlare il romanesco al norvegese? Chissà che faccia farà l'ex giocatore del Liverpool...