Baptista: “Voglio vincere in giallorosso. De Rossi e’ come Gerrard, alla Roma porterei Pato“ (Calcio2000)

Intervista esclusiva la brasiliano della Roma.
Julio Baptista, preferiresti Scudetto o Champions? "Tutti sanno che la Champions è il titolo che tutte, ma proprio tutte le squadre al mondo, sperano di vincere. Pero’ è molto difficile, così come è difficile parlare dello scudetto. Abbiamo iniziato male la nostra stagione, siamo lontanissimi dal primo posto, al punto che il nostro obiettivo è raggiungere il quarto posto. Ripeto, però: la Champions è il sogno di tutte le squadre. Quindi…"

Quale tuo compagno ti ha sorpreso al punto da pensare: "Non mi sembrava così forte, invece..."?
"Daniele (De Rossi, ndr). Indubbiamente. Non lo conoscevo così bene, prima di arrivare. E’ un giocatore ai massimi livelli mondiali nel suo ruolo. Come Xavi Alonso, come Cesc Fabregas".

Il meglio al mondo, in pratica… "Sì, assolutamente. Al livello di Gerrard".

Chi e' il calciatore piu' forte al mondo sui calci piazzati? "Del Piero".

Cosa hai provato nei 30 secondi successivi al goal realizzato nel derby?
"Un’emozione incredibile. E’ meraviglioso mettere la propria firma in partite del genere. E da questo punto di vista sono un giocatore fortunato…".

All’Olimpico, davanti alla tifoseria giallorossa. E’ un po’ brasiliana?
"Si, sì, sì. E tra quelle della mia terra dico che somiglia tantissimo alla tifoseria del Corinthians che è la migliore del Brasile".

Il tuo sogno?
"Vincere tanti titoli con la Roma".

Prima di salutarci: eccoti un assegno in bianco. Usalo per portare in giallorosso un giocatore brasiliano. Il tuo preferito… "Alexandre Pato".

Nel nuovo numero di Calcio 2000 in edicola Speciale Champions, Paulo Sousa e tanto altro!