Antognoni a Montolivo: «Sì, sei tu il mio erede»

Il Capitano incorona il gioiello della Fiorentina: «Tecnicamente è un numero uno. Quale consiglio posso dargli? Di non perdere mai l’umiltà».
Una volta c’era lui, Giancarlo Antognoni a regalare emozioni e colpi d’alta classe. E oggi c’è Riccardo Montolivo. Si assomigliano sempre di più il Capitano e il giovane centrocampista viola e per la prima volta è lo stesso Antognoni a promuovere Montolivo nel delicatissimo ruolo di suo erede naturale.

In che cosa vi assomigliate di più? «Il lancio in profondità. Credo che questa sia una delle più belle qualità di Montolivo e sinceramente era una delle cose riuscivano meglio anche a me quando giocavo. E poi anche a lui piace cercare il colpo vincente, il colpo a sorpresa. Proprio come facevo io».

Antognoni, se dovesse dare un consiglio al gioiellino viola che cosa gli soffierebbe all’orecchio? «Di rimanere umile. Di continuare ad essere un giocatore umile. L’umiltà è una dote decisiva per diventare un campione vero». Anche in azzurro sarà eletto suo erede? «Lì dovrà lottare un po’ con Aquilani. Credo che i due siano i più bravi in assoluto nella loro posizione...».

Fonte: La Nazione