Lazio, Manfredini chiamato dalla Costa d’Avorio

Dopo due anni il laterale è stato inserito dal nuovo ct nella nazionale africana che giocherà in Israele: un premio alla sua costanza.
E ora le nazionali. Sarà un tour de force di quattro giorni. Sette convocati, tranne Radu (resta ancora a casa dopo i dissidi col ct romeno Pi­turca). C’è una sorpresa: Christian Manfredini figura nell’elenco dei par­tenti, l’ha richiamato la Costa d’Avo­rio, suo Paese d’origine. Settimana d’impegni ufficiali tra amichevoli e match di qualificazione ai Mon­diali 2010. I laziali- in­ternazionali sono parti­ti oggi, rientreranno a Formello giovedì. Ros­si non può contare su Carrizo, Pandev, Li­chtsteiner, Rozehnal, Kolarov, De Silvestri e Manfredini.

Manfredini e’ la novità. La Co­sta d’Avorio non l’aveva dimenticato e l’ha rivoluto in squadra, accanto a Drogba (al rientro dopo un infortunio) e ai fratelli Tourè. Manfredini rientra in Nazionale a più di due anni dallo stage che l’aveva visto protagonista prima dei Mondiali del 2006. Fu con­vocato un paio di volte da quando riu­scì a completare l’iter per ottenere il passaporto ( fu adottato bambino da una coppia di italiani). La Costa d’Avorio giocherà in amichevole (fuo­ri casa) contro Israele. Il laziale è sta­to voluto dal neo ct Vahid Halilhod­zic, tecnico franco- bo­sniaco ex Lilla e Paris Saint Germain (è in ca­rica da pochi mesi). Manfredini era stato scelto altre volte ma a causa di malanni in se­rie non aveva mai potu­to rispondere all’appel­lo.

Fonte: Corriere dello Sport