Il Calciomercato di Goal.com - Gioiellerie d'Europa: alla scoperta dei talenti di casa Ajax, fucina di talenti del calcio olandese

Nuova serie di Goal.com, dedicata alle squadre rivelazioni dell'anno in campo internazionale. Questa settimana vi guidiamo alla scoperta delle stelle dell'Ajax di Frank De Boer.
Dopo sette lunghi anni l’Ajax si è laureato campione d’Olanda. Un successo costruito nel finale di stagione, grazie ad un filotto di sei vittorie consecutive nelle ultime sei giornate. I Lancieri hanno così festeggiato la tanto attesa terza stella; si tratta infatti del titolo nazionale numero 30 per la squadra di Amsterdam.

Un'impresa tutto sommato abbastanza insperata, che è arrivata al termine di un’annata a dir poco turbolenta. Basti pensare all’addio del tecnico Martin Jol a novembre, sostituito dal debuttante assoluto Frank De Boer, ex-gloria del club; alle partenze a gennaio di Emanuelson e soprattutto Suarez, non sostituiti dalla dirigenza; ai dissidi tra il Mito, Johan Cruijff, chiamato a stagione in corso in veste di consulente, ed il Consiglio Direttivo, con tanto di dimissioni del direttore generale Rik van den Boog.

Insomma, è stato un anno agitato ma tante tensioni sembrano paradossalmente aver fatto bene ad una squadra che è riuscita a vincere il campionato in volata, battendo all’ultima giornata, in quella che è stata una vera e propria finale, i campioni uscenti del Twente. Gioventù, freschezza, talento; queste le parole d’ordine alla base del trionfo dell’Ajax, che ha vinto l’Eredivisie 2010-11 con la squadra più giovane di sempre della storia olandese (22 anni l’età media) e con un deb come il 41enne De Boer in panca, vice di Bert Van Marwijk in nazionale. Un Ajax che sembrava aver smarrito la propria vocazione di macchina sforna-talenti, stile Barcellona dei Paesi Bassi e che invece ha saputo ritrovare la propria ragion d’essere grazie alla sfrontatezza dei suoi ragazzini terribili. La società ha già provveduto a consegnare il premio-scudetto sotto forma dell’acquisto del talentuosissimo Theo Janssen, fantasista del Twente, fresco di nomina come calciatore olandese dell’anno.

Ma vediamo nel dettaglio i pezzi pregiati dei campioni d’Olanda, partendo dal portiere Stekelenburg.


Maarten Stekelenburg
Ruolo
Portiere
Altezza 194 cm
Età 28
Peso 84 kg
Nazionalità Olandese
Prezzo 11M
Ha fatto parlare di sé recentemente per essersi fatto scappare dalle mani il ‘Kampioensschaal’, ovvero il piatto d’argento assegnato ai vincitori dell’Eredivisie. Non proprio una bella figura per un portiere; per fortuna il piatto ha subìto solo qualche ammaccatura e poco altro.

E’ andata meglio che a Sergio Ramos, insomma, che invece la Coppa del Re l’ha distrutta sotto le ruote dell’autobus celebrativo. Note di colore a parte, Stekelenburg è da anni uno dei migliori interpreti del ruolo. A marzo si è fratturato il pollice della mano sinistra durante un allenamento ed ha potuto solo ammirare a distanza la fantastica cavalcata dei suoi compagni di squadra. Il suo contratto scade nel 2012; la Juventus aveva pensato a lui in caso di partenza di Buffon ma il Nostro sembra più attratto dalle sirene inglesi.

“Resto, ma se dovesse chiamare il Manchester…”, ha detto di recente, sognando di raccogliere l’eredità di Van der Sar anche tra i Red Devils, dopo averlo fatto, e con brillanti risultati, in nazionale. Anche il Tottenham, stufo di ‘Paperone’ Gomes, si sarebbe messo in fila per il n.1 oranje. Che aspetta un cenno dall’Ajax per il rinnovo. Se poi non arriva, c’è sempre la Premier…       


Gregory Van der Wiel
Ruolo
Terzino destro
Altezza 181 cm
Età 23 Peso 68 kg
Nazionalità Olandese
Prezzo 10M
Van der Wiel, un nome, una garanzia. E’ considerato uno dei migliori laterali destri d’Europa. Nominato calciatore olandese dell’anno nel 2010, è un giocatore che fa della velocità e della continuità in fase di spinta le sue doti migliori.

Nato come difensore centrale, fu poi spostato sulla fascia destra grazie ad una brillante intuizione di Marco Van Basten. Ai Mondiali in Sudafrica non ha incantato ma parliamo di un giocatore di sicuro affidamento. Non a caso lo vogliono tutte le big del Continente, tra cui Bayern Monaco, Manchester United e Chelsea.

In Italia è un vecchio pallino di Milan e Juventus ma negli ultimi tempi si è parlato molto della Roma, che sarebbe sulle sue tracce. Ad ogni modo, sembra giunto per lui il momento di provare un’esperienza all’estero. Per età e talento è un investimento assolutamente consigliabile.


Jan Vertonghen
Ruolo
Difensore centrale
Altezza 189 cm
Età 24 Peso 79 kg
Nazionalità Belga
Prezzo 10M
Vertonghen è uno dei migliori prodotti della ‘nouvelle vague’ belga, che ha prodotto negli ultimi anni talenti del calibro di Hazard, Witsel e Dembelè. Il giocatore, che ha il contratto in scadenza fino al 2013, è considerato tra i più forti difensori centrali del campionato olandese, se non il più forte. Ben dotato fisicamente, molto duttile, può giocare anche sulla fascia sinistra o davanti alla difesa, da centromediano vecchio stile. Impressionante per come riesce a vincere i contrasti, piace per la sua personalità e la sua capacità di far ripartire l’azione.

L’Ajax lo ha pescato nel Germinal Beerschot quando non era ancora professionista ed ha scommesso su di lui, svezzandolo tatticamente e tecnicamente. Scommessa vinta su tutta la linea, a quanto pare; il ragazzone si è conquistato la stima, nel corso degli anni, di gente come Cruijff e Van Basten. Ha già annunciato che andrà via; le ultime indiscrezioni lo vorrebbero in procinto di accasarsi al Manchester City, che brucerebbe così la concorrenza di Arsenal e Barcellona. Ma anche di Milan ed Inter, da tempo interessate al gigante belga.


Siem De Jong
Ruolo
Centrocampista offensivo
Altezza 185 cm
Età 22 Peso 76 kg
Nazionalità Olandese
Prezzo 11M
Nato in Svizzera da genitori olandesi, fratello maggiore di Luuk De Jong del Twente, è un centrocampista offensivo assolutamente completo. Ha uno stile di gioco molto eclettico, che lo rende brillante tanto negli inserimenti quanto nella rifinitura. Può essere impiegato anche più avanti, da seconda punta o da centravanti di manovra.

A soli 22 anni è già pronto ad iscrivere il suo nome nella tradizione dei grandi numeri 10 dell’Ajax. In alcuni frangenti ricorda l’asso finlandese Jari Litmanen. Bravo tecnicamente ma dotato anche di un buon senso tattico, è da un paio di stagioni un punto fermo dei Lancieri, con cui si appresta a rinnovare il contratto, attualmente in scadenza nel 2013.

Jurgen Klopp, tecnico del Borussia Dortmund campione di Germania, è un suo grande estimatore; nel recente passato anche la Juventus si è messa sulle sue tracce ma sarà molto difficile convincere l’Ajax a lasciarlo andare.


Christian Eriksen
Ruolo
Trequartista
Altezza 175 cm
Età 19 Peso 71 kg
Nazionalità Danese
Prezzo 12M
La grande speranza del calcio danese. Centrocampista elegante, dotato di ottima tecnica individuale, ha esordito con la maglia dell’Ajax nel gennaio 2010 ed ha saputo conquistarsi in fretta un posto da titolare.

Trequartista in un 4-2-3-1, dietro la punta centrale o attaccante esterno, preferibilmente sulla sinistra, Eriksen ha incantato tutti per la sua inventiva e la sua capacità di costruire la manovra d’attacco. Il club di Amsterdam lo ha pescato nel vivaio dell’Odense, alla modica cifra di un milione di euro, anticipando la concorrenza di società come Barcellona, Real Madrid e Chelsea.

Blindato da un contratto fino al 2014, ha rifiutato le avances del Liverpool nei suoi confronti. “Mi muovo solo se mi vuole il Barça”, ha detto il 19enne fantasista, accostato, in maniera quasi ovvia, ad un grande del passato come Michael Laudrup, con cui ha in comune nazionalità e predisposizione alle giocate di fino. Al Milan piace da matti ma per ora l’Ajax non sembra disposto a cederlo. Più in là si vedrà; magari se arriva una chiamata dalla Catalogna…

Gioiellerie d'Europa, puntate precedenti:

Le stelle dello Shakhtar Donetsk
Le stelle del Borussia Dortmund
Le stelle del Porto
Le stelle del Braga
Le stelle del Villarreal
Le stelle del Lille
Le stelle dell'Athletic Bilbao

Difensore possente e dal fisico massiccio, e per questo difficilmente superabile nell’uno contro uno sebbene difetti un po’ in velocità, Rodriguez è dotato di buone qualità tecniche, che lo rendono spesso il primo costruttore di gioco della squadra di Paciencia. Nonostante non sia altissimo, ha una discreta elevazione, caratteristica che gli permette di essere un buon colpitore di testa. Proprio per cercare di sfruttare le sue doti, il giocatore peruviano si porta spesso nell’area di rigore avversaria sui calci piazzati. Ha il contratto in scadenza a giugno 2011, per cui a fine stagione potrebbe lasciare il suo attuale club a parametro zero se non arriverà il rinnovo. Piace molto al Porto, ma non è escluso un trasferimento in Italia o in Inghilterra. In serie A è seguito da tempo dalla Lazio, mentre Oltremanica per lui si sono già fatti avanti in passato Bolton, Newcastle e Aston Villa.