Italia U21-Germania U21 0-1: Gli azzurri vincono ai punti, ma la finale è tedesca!

L'Italia torna a casa, nonostante una partita ben giocata.
L'Italia non riesce nell'impresa di tornare in finale all'Europeo di categoria. Gli azzurri di Casiraghi sono stati sconfitti per 1-0 dai pari età della Germania. Dopo un primo tempo condotto con autorità, il gol di Beck ad inizio ripresa ha tagliato le gambe a Giovinco e compagni, che nei restanti minuti di gioco sono riusciti a rendersi pericolosi sfruttando principalmente i calci piazzati. Sarà dunque la Germania a sfidare l'Inghilterra nella finale di lunedì.

In campo - L'infortunio di De Ceglie e la squalifica di Marchisio costringono Casiraghi a due cambi. Dentro Candreva e Morosini (appena riscattato dall'Udinese e preferito a Dessena), rientra Balotelli, che prende il posto di Abate. Nella Germania nessuna novità di rilievo. In avanti Ozil e Dejagah, con Marin ad ispirare.

Si gioca - Parte bene la Germania: al 6' minuto Consigli respinge lateralmente un tiro di Aogo. Da questo momento in poi salgono in cattedra gli azzurrini di Casiraghi, che sovrastano i tedeschi sulle palle alte: al 12' minuto Andreolli costringe Neuer ad una difficile parata, poi Beck spazza. Pochi minuti dopo è Motta che sfiora il vantaggio, sempre di testa, ma Neuer, e la difesa, che anticipa Acquafresca, evitano il peggio. Dopo questa sfuriata italiana, per dieci minuti succede poco: Balotelli (controllato bene dal terzino dell'Hoffenheim Beck ed un po' nervoso) e Giovinco non riescono ad inventare, ma la buona regia di Morosini e l'attenta difesa comandata da Andreolli non fanno corrrere il minimo rischio all'Italia. Il fantasista juventino al 31' minuto imbecca ancora Motta su calcio d'angolo, ma il terzo tempo del capitano azzurro finisce a lato. L'Italia insiste ed al 35' sfiora il vantaggio: Acquafresca dalla destra premia l'inserimento di Candreva, che per un soffio non arriva all'impatto col pallone. La fine del primo tempo è ancora di marca Italia: Cigarini da fuori area costringe Neuer in calcio d'angolo e all'ultimo minuto Marin salva sulla linea una conclusione ravvicinata di Bocchetti.

La ripresa comincia subito male per l'Italia: Beck al 48' lascia partire un destro dalla distanza che sorprende Consigli per l'1-0 tedesco (il portiere italiano avrebbe forse potuto fare di più). Il gol subito irrigidisce gli azzurrini, che nei successivi quindici minuti di gioco riescono a farsi vedere solo con una girata sporca di Acquafresca, servito da Giovinco. I tedeschi, andati in vantaggio, aspettano nella loro metà campo Balotelli e compagni, cercando di ripartire in contropiede con Ozil e di sorprendere la difesa azzurra con le discese di Boenisch sulla sinistra. Balotelli tenta di rendersi pericoloso, anche scambiandosi di fascia con Giovinco, ma i risultati sono mediocri. Casiraghi tenta la carta Abate per Candreva, ma gli azzurri vanno vicini al gol sempre sfruttando i calci da fermo: al 73' Ben Hatira salva sulla linea il colpo di testa di Andreolli (che all'82' minuto sfiorerà il palo, ancora di testa). Balotelli al 75' costringe Neuer alla gran parata su punizione e due minuti dopo Paloschi prende il posto di uno spento Acquafresca. L'Italia riesce a creare altre due occasioni prima della fine del match, che non hanno buona sorte: la conclusione ravvicinata di Criscito viene intercettata con la mano da Boateng (avrebbe potuto starci il rigore); Balotelli dalla distanza costringe Neuer ad una insolita parata coi piedi.


La chiave - Il gol di Beck, sul quale Consigli non è esente da colpe, ha cambiato un match che sembrava in mano agli uomini di Casiraghi. Da segnalare però anche la mancanza di una reazione immediata da parte dell'Italia, che nei quindici minuti successivi al gol subito è rimasta impietrita.

La chicca - Balotelli è un futuro campione, ma, vista l'età, non ha ancora la calma "olimpica" dei campioni navigati. Fa quindi specie che siano gli altrettanto giovani compagni seduti in panchina (su tutti Ranocchia e Poli) a cercare di calmarlo durante la partita, quando l'arbitro non gli fischia qualche fallo che avrebbe potuto starci e che lo fa alquanto irritare.

Top&Flop - Consigli rimandato, così come Dejagah e Cigarini. Affiatata la coppia centrale Howedes-Boateng, ma anche Andreolli e Bocchetti non sfigurano. Ci si attendeva di più da Balotelli e Giovinco.

Flavio Sirna

IL TABELLINO

ITALIA U21-GERMANIA U21 0-1
Marcatori: 48' Beck (G)

Italia Under 21 (4-3-3): Consigli 5, Motta 6 (86' Pisano sv), Andreolli 6.5, Bocchetti 6.5, Criscito 6, Morosini 6.5, Cigarini 5, Candreva 5.5 (68' Abate 6), Balotelli 5.5, Acquafresca 5 (79' Paloschi sv), Giovinco 5.5. All: Pierluigi Casiraghi 6

Germania Under 21 (4-4-2): Neuer 6.5, Beck 7, Boateng 6.5, Howedes 6, Boenisch 6.5, Johnson 6, Aogo 6.5, Castro 6, Marin 5.5 (54' Ben Hatira 6.5), Ozil 6 (90' Hummels sv), Dejagah 5 (86' Wagner sv). All: Hrubesch 6,5

Arbitro: Proenca (Por) 6

Ammoniti: Dejagah (G), Boateng (G)