Ibrahimovic supera Weah: è il miglior marcatore del PSG in Champions

Il goal allo Shakhtar Donetsk è il numero 17 realizzato in Champions League da Zlatan Ibrahimovic con la maglia del PSG: superato l'ex milanista George Weah, fermo a 16.

Quello messo a segno da Zlatan Ibrahimovic nel finale della sfida di ieri sera contro lo Shakhtar Donetsk può sembrare un goal come un altro: inutile ai fini del risultato (la gara è terminata 2-0 per il PSG), inutile ai fini della qualificazione, già ottenuta dai parigini. Ma non è così.

Per lo svedese si tratta infatti del centro numero 17 in Champions League con la maglia del PSG, indossata per la prima volta nell'estate del 2012 dopo il trasferimento dal Milan. È un nuovo primato, dopo quello di miglior marcatore della storia del club ottenuto qualche settimana fa con l'aggancio e il sorpasso a Pauleta.


LEGGI DI PIU': Juve-Inter per Lavezzi | PSG unica imbattuta


L'ex recordman, fermo a quota 16, è un'altra vecchia conoscenza del calcio italiano e dei colori rossoneri: George Weah, arrivato nel 1992 dal Monaco e rimasto al PSG fino al 1995, l'anno della vittoria del Pallone d'Oro e del passaggio in Serie A.

Un record che si aggiunge a un altro, freschissimo: segnando due volte al Nizza nello scorso weekend, Ibrahimovic è diventato anche il miglior marcatore della storia del PSG in Ligue 1. Numeri incrementabili fino al termine della stagione. Poi, probabilmente, arriverà il momento della separazione.