Stavolta niente eurogoal per Florenzi: "Ma il destino è nei nostri piedi"

"Non abbiamo impostato correttamente la partita e dopo i primi goal siamo andati giù - dice Florenzi dopo Barcellona-Roma - Ora dobbiamo ripartire".

Stavolta, niente goal da favola, niente punticino strappato in casa, niente soddisfazione di aver fermato i più forti. Stavolta, Alessandro Florenzi soccombe assieme a tutta la Roma, battuta e umiliata al Camp Nou da un Barcellona senza pietà.

"Non abbiamo impostato correttamente la partita, purtroppo abbiamo subìto dei goal, basta - dice l'ala giallorossa in zona mista - Adesso l'unica è rimettersi al lavoro e ripartire. Abbiamo pur sempre il destino nei nostri piedi. Se battiamo il BATE passiamo".


LEGGI DI PIU': Barcellona-Roma 6-1 | Roma, difesa colabrodo


Al Camp Nou è sembrata mancare anche un po' di cattiveria ai giocatori della Roma: "Purtroppo dopo aver preso i primi goal ci siamo buttati giù. Messi rincorreva continuamente gli avversari? Lui è un campione, come Suarez e Neymar".

Florenzi nega che il pareggio di Borisov abbia inconsciamente portato a un rilassamento da parte della Roma, e poi dice: "Speravamo in un risultato positivo, non pensavamo certo di prendere 6 reti. Complimenti al Barcellona".