Re Artù Vidal, oro Juventus: tripletta come Inzaghi e Del Piero, e sono già 10...

Tripletta per Arturo Vidal in Juventus-Copenaghen, la prima della sua carriera, la prima di un cileno in Champions League. Con la maglia bianconera tripli solo Inzaghi e Del Piero.
Era arrivato con la fama di centrocampista goleador. Qualcuno lo scambiava per una noto marchio di bagnoschiuma. Ha segnato, vinto, convinto, regnato. Da Arturo Vidal a Re Artù. Fino ad arrivare alla tripletta di oggi. T..Re Artù Vidal.

Due calci di rigore ed un gran colpo di testa che hanno permesso alla Juventus di battere il Copenaghen allo Stadium. Un 3-1 essenziale in vista dell'ultima sfida di Champions League contro il Real Madrid il prossimo dicembre. A Istanbul, ora, basta anche il pari.

La Champions, già. Con la maglia bianconera solo due signori come Alessandro Del Piero e Filippo Inzaghi erano riusciti a segnare tre goal in una partita nella massima competizione europea. Il primo nel 1998, il secondo nel 2000. Dopo tredici anni, Vidal.

Prima tripletta della propria storia, per la prima volta un cileno segna una tripletta in Champions. Un po' di storia qua e là, essenziale per capire il valore di un fenomeno, l'oro bianconero. Dal Colo-Colo al Bayer Leverkusen. Fino a Torino, sponda Juventus. Con la quale, forse, l'avventura proseguirà a lungo.

Con i tre goal segnati contro i danesi, Vidal raggiunge quota dieci goal stagionali in diciannove presenze ufficiali. Un numero importante per il 26enne, sopratutto considerando il mese in corso. Ultima gara ufficiale di novembre e il cileno è già in doppia cifra.

Il primo anno furono sette reti in trentacinque presenze tra Coppa Italia e Serie A, l'anno scorso quindici in quarantacinque apparizioni tra campionato e varie coppe, compresa la Champions. In Europa, nel 2013/2014, furono tre. Ora sono già cinque. In Serie A è arrivato a dieci lo scorso anno, ora è a cinque.

Infinito, senza freni, punta a migliorarsi, a migliorare la Juventus. Prima e dopo la tripletta, sempre Re Artù.