Pirlo Re europeo delle punizioni: contro il Lione la sesta, Yaya Tourè a cinque

Segnando la momentanea rete del vantaggio per la Juventus contro il Lione, Pirlo è salito in testa alla speciale classifica dei goal su punizione stagionali: secondo Yaya Tourè.
Ok, non segna su azione da due anni. Ma a chi importa se le reti arrivano su calcio di punizione, pennellate sulla tela italiana ed europea. Parabole abili ad eliminare ogni ragnatela. Arcobaleni bianco e neri. Andrea Pirlo colpisce ancora. Come? Ovviamente segnando su calcio da fermo, la sua specialità, il suo dono. Il suo orgoglio.

Stadium impazzito per la punizione con cui la Juventus è momentaneamente passata in vantaggio sul Lione nell'ambito del ritorno dei quarti di finale di UEFA Europa League. Certo, la barriera del Lione non è stata all'altezza della situazione. Ma l'abilità di Pirlo su punizione ha mostrato ancora una volta una sorta di rigore con un blocco davanti.

E' la sesta punizione messa dentro. Nessuno come Pirlo in Europa, considerando tutte le competizioni, considerando la lega nazionale, le coppe nazionali e i trofei continentali. Nessuno sommando competizioni del proprio paese più Uefa Europa League e Champions si è spinto così in avanti.

Neanche uno come Yaya Tourè, leader dei centrocampisti goleador d'Europa. Il fuoriclasse ivoriano del Manchester City è infatti fermo a quota cinque, quattro goal in Premier League da fermo e uno in League Cup. Pirlo è a sei con la rete al Lione, quattro in campionato e due in Europa.

Milan, Catania, Napoli e Genoa in Serie A, Fiorentina e Lione in Europa League. Troppi elogi? Semplicemente il giusto verso il re di una categoria, quella dei cannonieri su punizione. Architetto in mezzo al campo, goleador da fermo. Il più bravo a togliere le castagne dal fuoco bianconero.

Dietro Pirlo a sei e Yaya Tourè a cinque tra gli specialisti stagionali delle punizioni, ci sono Eriksen del Tottenham, Mario Balotelli (tutte in campionato), Cristiano Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic a quota quattro. Seguono nuovi adepti come della disciplina come Calhanoglu e vecchi come Bale, Arango, Suarez, Conti e Rooney. Rispetto al passato meno decisivo Messi, con due reti dalle varie mattonelle.

Tutti a guardare dal basso in alto mister e mastro Andrea Pirlo, centrocampista della Juventus, costruttore di gioco, creatore di capolavori e killer di ragnatele.

Vota la tua squadra del cuore e vinci i biglietti per la finale di Europa League, twitta #B1with_LaTuaSquadra