Notizie Livescore

Dall'Avezzano alla Juventus, la possibile favola di Di Massimo: “Mi sono commosso”

Il calcio riserva spesso storie strane, favole che accendono i sogni di migliaia di bambini: potrebbe avere un lieto fine quella di Alessio Di Massimo, attaccante esterno 19enne dell'Avezzano, osservato dalla Juventus in vista del mercato di gennaio.

Durante la gara tra Avezzano e Campobasso, valida per il girone F di serie D, in tribuna c'era Aldo Jacopetti, osservatore bianconero arrivato appositamente per Di Massimo. La partita non è stata delle migliori per il giovane attaccante che, visibilmente emozionato, ha sbagliato anche un goal a pochi passi dalla porta.

Il diretto interessato ha poi svelato tutte le sue sensazioni dopo una settimana insolita: "Quando ho saputo che la Juve mi voleva, mi è scesa la lacrimuccia. I compagni, in settimana, sbagliavano un passaggio e dicevano 'Eh scusa, non sono Bonucci'".

Una storia che, se dovesse andare in porto, ricorderebbe quella di Moreno Torricelli nel '92: da spedizioniere di un mobilificio (giocava nella Caratese) alla vittoria di Champions League e Coppa Intercontinentale nel '96.

Alessio ha segnato 17 reti in Promozione due anni fa, 14 in Eccellenza con l'Alba Adriatica e 5 in questo inizio di Serie D: "Sono un destro che gioca a sinistra nel 4-3-3. Le mie qualità sono velocità, progressione e ricerca della profondità. Il difetto gli atteggiamenti sbagliati, con l’arbitro e i compagni". La cifra si assesta sui 100mila euro, Di Massimo accarezza il sogno del triplo salto di categoria.