thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 06 aprile 2013
  • • 22.00
  • • Camp Nou, Barcelona
  • Arbitro: César Muñiz Fernández
  • • Spettatori: 65127
5
FIN
0

Barcellona-Maiorca 5-0: Triplo Fabregas e doppio Sanchez, è la solita goleada blaugrana

Barcellona-Maiorca 5-0: Triplo Fabregas e doppio Sanchez, è la solita goleada blaugrana

Getty Images

Cesc e il cileno ex Udinese sono i protagonisti della festa della capolista. Completata dal ritorno in campo, dopo un anno dal trapianto di fegato, di Abidal.

Tutto facile, come sempre. Il Barcellona trova la vittoria numero 25 in 30 partite di campionato demolendo anche il Maiorca. Pur senza Messi e Xavi, il primo infortunato e il secondo preservato per il Psg, al Camp Nou non c’è storia. E la festa per l’ennesima goleada è completata dal ritorno in campo, dopo più di un anno, di Eric Abidal.

Gli ospiti tentano anche di far male ai marziani di Vilanova in un avvio coraggioso, ma appena il Barça prende l’onda non ce n’è per nessuno. La dimostrazione al 20’: scambio tra Fabregas e Sanchez, tocco in profondità del cileno per Cesc che batte di precisione Aouate. Due giri di lancette più tardi, l’ex Arsenal calcia, il portiere devia e sulla ribattuta Sanchez segna a porta vuota.

Il Maiorca sfiora la rete della speranza con Hemed, che calcia d’un soffio a lato. Ma dall’altra parte il Barcellona è di nuovo mortifero. E in due minuti, ancora una volte, segna altre due reti. Sono sempre Fabregas e Sanchez i protagonisti: il centrocampista segna con un destro di prima, l’ex Udinese con un controllo e zampata davanti al numero 1 avversario.

Il secondo tempo? Come il primo. L’inizio, per il Maiorca, è da incubo: splendido filtrante di Iniesta per Fabregas, che salta con naturalezza un difensore e batte nuovamente Aouate per il 5-0. Gli ospiti ci provano, a dire il vero, ma la rete sottomisura di Alfaro è annullata per fuorigioco. Tello e Piqué provano a partecipare alla festa, ma non trovano la porta.

La vera emozione della serata, però, è un’altra: il ritorno in campo, a una ventina di minuti dal termine, di Eric Abidal. Non giocava dal febbraio del 2012, un anno fa aveva subìto un trapianto di fegato. Il francese si prende l’ovazione di tutto il Camp Nou e si piazza in mezzo alla difesa, giocando con naturalezza e beccandosi applausi a ogni palla toccata. Una festa nella festa.

Sullo stesso argomento