thumbnail Ciao,
Diretta Live

Ligue 1

  • 18 maggio 2013
  • • 21.00
  • • Parc des Princes, Paris
  • Arbitro: R. Buquet
  • • Spettatori: 44983
3
FIN
1

Paris Saint Germain-Brest 3-1: Festa totale al Parco dei Principi, Ibrahimovic e Matuidi regolano la pratica Brest

Paris Saint Germain-Brest 3-1: Festa totale al Parco dei Principi, Ibrahimovic e Matuidi regolano la pratica Brest

Gettyimages

Tutto facile per il Psg di Ancelotti, che può completare la festa davanti al pubblico di casa: decidono la doppietta di Ibra e la rete di Matuidi, inutile il goal di Benschop.

Finisce 3-0 l'ultimo match casalingo del Paris Saint Germain, che può dunque festeggiare davanti ai propri tifosi un match dominato dal primo minuto, contro il fanalino di coda Brest, già retrocesso in Ligue 2. Decisiva la doppietta del solito Ibrahimovic e la rete di Matuidi. Inutile la firma di Benschop nel finale della ripresa.

Partono fortissimo i padroni di casa, trascinati dall'entusiasmo dei un Parco dei Principi completamente esaurito. Passano soltanto cinque minuti e la formazione di Ancelotti è già in vantaggio, con il solito Ibrahimovic si rende protagonista di una sensazionale giocata in area di rigore: stop a seguire e botta potentissima di destro ad incrociare sul secondo palo.

Il match prosegue su ritmi molto alti, con il Brest che prova a reagire e impegna Sirigu in un paio di occasioni, con le conclusioni dalla distanza di Chafni e Ba. Ma il Psg dà la sensazione di poter far male ogni volta che riparte e alla mezz'ora arriva il raddoppio. Cross perfetto di Beckham su calcio d'angolo e deviazione al volo di Matuidi, che beffa ancora una volta un non impeccabile Thebaux.

A questo punto il Brest sparisce dal match e dopo cinque minuti arriva il tris dei padroni di casa. E' ancora Ibrahimovic a mettere il suo sigillo, questa volta con un bolide su calcio di punizione dal limite, che Thebaux può solo sfiorare. Nel finale di primo tempo poi lo stesso Ibra sfiora la tripletta personale, con un destro che sfiora il palo.

Nella ripresa Ancelotti inserisce il gioiello Lucas e fa debuttare il giovanissimo portiere Areola. Il copione del match non cambia, con il Psg che controlla il match, anche se i ritmi di gioco diventano inevitabilmente più leggeri. Il Brest tenta ancora di impensierire la difesa avversaria con insidiosi tiri dal limite, ma le occasioni migliori capitano sui piedi e sulla testa di Gameiro, che è poco preciso in area di rigore.

Il match scivola via su ritmi piuttosto piacevoli, con occasioni da una parte e dall'altra, in pieno stile amichevole. Ne beneficia il pubblico, che forma una splendida cornice per il tripudio della squadra capitolina. A dieci minuti dal termine arriva la rete del neo entrato Benschop, che beffa Areola insaccando con un preciso destro nell'angolino lontano.

Un minuto dopo, precisamente all'82', Ancelotti concede il tripudio a David Beckham: il Parco dei Principi si alza in piedi per omaggiare la fantastica carriera del centrocampista inglese, che esce dal campo visibilmente commosso; al suo posto entra il 'Pocho' Lavezzi. Il match si chiude dunque sul risultato di 3-1, con gli uomini di Ancelotti che danno il via libera alla festa.

Sullo stesso argomento