thumbnail Ciao,
Diretta Live

Campionato europeo

  • 23 giugno 2012
  • • 20.45
  • • Donbass Arena, Donets'k
  • Arbitro: N. Rizzoli
  • • Spettatori: 47000
2
FIN
0

Spagna-Francia 2-0: Tutto facile per le Furie Rosse, una doppietta di Xabi Alonso vale la semifinale

Le Furie Rosse passano a condurre grazie a un colpo di testa del centrocampista, ben imbeccato da Jordi Alba. Nel finale il raddoppio su calcio di rigore.

La Spagna batte la Francia 2 a 0 con una doppietta di Xabi Alonso e vola in semifinale. Non c'è stata storia alla Donbass Arena di Donetsk. Troppo timida la Francia, che non è riuscita a concretizzare le poche occasioni avute. Di qualità la prestazione corale degli spagnoli, che adesso in semifinale troveranno l'ostacolo CR7.

FORMAZIONI – Novità da una parte e dell'altra rispetto alle precedenti uscite. Del Bosque opta per il 4-3-3 lasciando Fernando Torres in panchina e affidandosi all'estro di Cesc Fabregas, scortato da Iniesta e Silva. La Francia si presenta con un corposo 4-5-1. Linea difensiva composta da Réveillère, Koscielny (rimpiazza lo squalificato Mexes), Rami e Clichy. In mediana agiscono Cabaye, M'Vila e Malouda con Debuchy e Ribery sugli esterni. Benzema unica punta. Blanc spedisce Nasri, Ben Arfa e Diarra in panchina.

PARTITA – Monologo Spagna nei primi 45 minuti di gioco. Gli uomini di Del Bosque passano meritatamente in vantaggio al 19' con un gran colpo di testa di Xabi Alonso, servito da un delizioso traversone di Jordi Alba. Francia rimbambita dal tiki-taka spagnolo: l'unica vera occasione arriva da un calcio di punizione di Cabaye, che non impensierisce più di tanto Casillas. Malouda e Ribery non incidono, Clichy concede l'impossibile sulla fascia sinistra e per le furie rosse è un gioco da ragazzi.

L'inizio della ripresa è copione già visto. Gli iberici controllano il match, la Francia vive di fiammate, come quella capitata sulla testa di Debuchy sull'assist perfetto di Ribery. Un miracolo di Lloris su Fabregas nega il raddoppio alla Spagna. Blanc tenta di aumentare il tasso tecnico e offensivo, schierando Menez e Nasri (fuori gli spenti Debuchy e Malouda).

La manovra francese resta, però, impacciata e inconcludente. Poche le verticalizzazioni e pochi gli uno contro uno, che non garantiscono ai transalpini la superiorità numerica. Negli ultimi dieci minuti aumenta ulteriormente la trazione anteriore della Francia con l'innesto di Giroud, che rileva M'Vila. La partita si chiude con la personale doppietta di Xabi Alonso, che spiazza Lloris su calcio di rigore.

CHIAVE – Il possesso di palla spagnolo è roba da capogiro. Gli uomini di Blanc corrono a vuoto e non riescono a intercettare le giocate di qualità della Roja. L'eleganza e la raffinatezza sono nel DNA di questa squadra, che rimane la favorita indiscussa (insieme alla Germania) per la vittoria finale del campionato europeo.

CHICCA – Piccoli campioni crescono. Chateauroux, 15 Maggio 2004. Finale del Campionato Europeo UNDER 17. Spagna contro Francia e stessi attori protagonisti: Piqué, Fabregas, Ben Arfa, Nasri, Menez, Benzema. Il match si risolse a favore dei transalpini che passarono in vantaggio dopo soli 11 secondi con la rete del neo-acquisto rossonero Kévin Constant (dal 2007 stabilmente nella nazionale guineana) e chiusero i conti, nel finale, con Samir Nasri. Di Piqué il gol del momentaneo pareggio.

TATTICA – La Francia è apparsa troppo guardinga. Il 4-5-1 non ha giovato di certo a Benzema, lasciato spesso da solo in balia della retroguardia spagnola. La Spagna non ha concesso punti di riferimento: Fabregas e Iniesta si sono alternati reciprocamente sulla trequarti. Xabi Alonso insormontabile in mediana ed elegantissimo in fase di impostazione.

MOVIOLA – Impeccabile la terna arbitrale capitanata dal nostro Rizzoli. Giusti i gialli ai vari Ramos, Cabaye e Menez. Proteste spagnole all'inizio del primo tempo per un (leggerissimo) contatto tra Clichy e Fabregas. Rizzoli non concede giustamente il rigore alla Spagna e lascia proseguire. Legittimo invece il rigore assegnato agli spagnoli: Réveillère entra in maniera scoordinata su Pedro.

PROMOSSI&BOCCIATI – La copertina di questo match è tutta per Xabi Alonso. Il centrocampista del Real Madrid è apparso in uno straordinario stato di forma. Brutta prestazione per Clichy, che ha concesso troppa libertà alle incursioni degli avversari, mentre M'Vila non è stato il fuoriclasse che abbiamo avuto modo di visionare nel Rennes.




Sullo stesso argomento