thumbnail Ciao,
Diretta Live

Coppa Italia

  • 23 gennaio 2014
  • • 21.00
  • • Stadio Artemio Franchi, Firenze
  • Arbitro: P. Giacomelli
  • • Spettatori: 15321
2
FIN
1

Fiorentina-Siena 2-1: Derby e semifinale viola, ma che fatica...

Un grande Siena esce a testa alta dalla Coppa Italia cedendo solo nel finale alla Fiorentina, che grazie ad un colpo di testa di Compper si guadagna la semifinale con l'Udinese.

Al Franchi di Firenze va in scena il derby toscano Fiorentina-Siena valevole per la semifinale di Coppa Italia. Partita combattuta e a tratti fin troppo dura: la spunterà la Fiorentina, che dovrà affrontare l’Udinese di Guidolin. I viola gioiscono per il risultato sul campo ma preoccupa l’uscita anzitempo dal campo di Ilicic, che lascia il terreno di gioco in barella.

E’ proprio l’attaccante sloveno a portare in vantaggio la Fiorentina nel primo tempo. Nella ripresa il Siena pareggia con Giacomazzi ma è Compper, con il suo primo goal in maglia viola, a riportare in vantaggio la propria squadra. Dopo i pali di Pizarro e Joaquin, Rosina prova a chiudere il match ma senza riuscirci.

FORMAZIONI –
Entrambe le squadre ci credono e schierano le migliori formazioni. Montella si affida ad Ilicic per sostituire Matri acciaccato, al suo fianco agiscono Cuadrado e Joaquin. Il Siena invece punta sulla solidità difensiva e sulla velocità di Rosina per scardinare la difesa viola.

PRIMO TEMPO – 
Pronti via, la Fiorentina cerca il vantaggio con Ilicic, che palla al piede viene stretto da due avversari in area di rigore: l’attaccante cade a terra ma Giacomelli lascia proseguire, nonostante le proteste dei giocatori viola. Il Siena riparte subito con Valiani, che in contropiede calcia da fuori area, il pallone termina di poco alto. Al 14’ bella incursione di Mati Fernandez che salta tre uomini ma non riesce a servire nessun compagno.

Al 20’ arriva il vantaggio viola: Ilicic brucia sul tempo un difensore del Siena e a tu per tu con Farelli non sbaglia e mette a segno l’1-0 per la Fiorentina. Il Siena non ci sta e con Paolucci cerca di rimettere in parità la gara. L’attaccante raccoglie un bell’assist di Angelo e di testa incorna, è bravo Neto a deviare in angolo un pallone che sarebbe finito dritto in porta. Al 28’ un’altra occasione viola con Aquilani, che sugli sviluppi di un corner raccoglie palla e tira ma la difesa senese respinge.

Al 36’ Giannetti vede Neto fuori porta ed in pallonetto prova a sorprenderlo, il pallone termina fuori di un soffio. Allo scadere del primo tempo Joaquin prova dal limite ma trova una deviazione avversaria. Termina 1-0 il primo tempo senza recupero.

SECONDO TEMPO – 
Nella ripresa i viola protestano per una caduta di Mati Fernandez in area di rigore, ma l’arbitro fa proseguire. Il Siena cerca di premere in avanti ed al 53’ Giannetti va vicino al goal con un'acrobazia che termina fuori di poco. Montella manda in campo il cileno Pizarro al posto di Borja Valero. Al 59’ gli ospiti pareggiano con Giacomazzi, che sugli sviluppi di una punizione batte Neto di testa.

Sul Franchi si abbatte una fitta pioggia che rende più difficile il gioco veloce dei viola. Al 67’ buona triangolazione Mati-Cuadrado, la difesa del Siena chiude con qualche difficoltà. Al 75’ arriva il raddoppio viola: Compper si fa trovare libero e di testa batte Farelli. La Fiorentina vuol chiudere quanto prima il match e Pizarro cerca il terzo goal, ma trova solo il palo. Ilicic esce dal campo in barella e la sfortuna degli attaccanti viola continua.

All’80’ un altro palo viola: questa volta è il turno di Joaquin che da fuori area prende il legno. Il Siena si butta in avanti e Plasmati colpisce di testa ma trova Neto che blocca. Nel primo dei cinque minuti di recupero Rosina di destro da fuori area cerca la porta avversaria ma Neto in tuffo devia la sfera. Termina 2-1 per i viola.

LA CHIAVE –
La differenza di categoria si vede, anche se il Siena cerca di limitare il deficit attraverso la solidità difensiva ed alcuni falli tattici. Per i padroni di casa decisivi Ilicic ed un bel colpo di testa di Compper.

MOVIOLA –
Dubbi sul fallo ai danni di Ilicic che nei primissimi minuti di gioco viene stretto tra due avversari, Giacomelli lascia proseguire. Ad inizio ripresa protesta pure Matias Fernandez per un contatto in area, l’arbitro lascia correre.

Dalle pagelle:

IL MIGLIORE - Neto. Il brasiliano è ormai diventato un portiere di grande affidabilità. Almeno due gli interventi decisivi, in particolare quello su Rosina nel recupero.

IL PEGGIORE - Dellafiore. Apre un'autostrada ad Ilicic con un intervento goffo. Pecca in sicurezza.

Sullo stesso argomento