thumbnail Ciao,
Diretta Live

Champions League

  • 11 marzo 2014
  • • 20.45
  • • Estadio Vicente Calderón, Madrid
  • Arbitro: M. Clattenburg
  • • Spettatori: 49186
4
FIN
1

Atlético Madrid vince col totale di 5 - 1

Diego Costa esulta dopo l'immediata rete del vantaggio

Atletico Madrid-Milan 4-1: Notte amara, rossoneri eliminati

Diego Costa esulta dopo l'immediata rete del vantaggio

Getty Images

Kakà pareggia la rete di Diego Costa, ma Arda Turan, Raul Garcia e ancora l'ispano-brasiliano vanno di goleada. Finisce in maniera ingloriosa per il Milan, out dalla Champions.

La rimonta che si auspicavano Galliani e Seedorf alla vigilia non è arrivata, anzi il Milan cade malamente per 4-1 sul campo dell’Atletico Madrid e dice addio per il secondo anno di fila alla Champions League negli ottavi di finale. Per gli spagnoli, che nei 180’ hanno meritato la qualificazione (già in cassaforte dopo lo 0-1 di Milano), è un trionfo perché tornano fra le prime 8 d’Europa dopo ben 17 anni di assenza; l’ultima volta nella stagione 1996/1997, quando l’Ajax ebbe la meglio sull’Atletico ai quarti di finale.

FORMAZIONI - Seedorf a sorpresa lascia fuori De Sciglio, con Abate al suo posto. In difesa torna la coppia Bonera-Rami, mentre in mezzo al campo Essien e Muntari fungono da mediani, con Poli, Taarabt e Kakà a supporto dell’unica punta Balotelli. Sull’altra sponda, Simeone ha tutti a disposizione ed opta per Raul Garcia dall’inizio al posto di David Villa.

PRIMO TEMPO - Inizio peggiore per i rossoneri non poteva essere…Passano appena 3’ e Koke imbecca Diego Costa che in spaccata in area di rigore fa 1-0. Errore clamoroso di Rami, che si perde il bomber spagnolo. Il goal a freddo pesa al Milan, che non riesce ad arrivare dalle parti di Courtois, mentre i padroni di casa vanno vicini al raddoppio al 9’ quando Raul Garcia gira da dentro l’area, con la palla che termina di poco fuori.

Dopo 26’ di dominio spagnolo, con i rossoneri che si erano fatti vedere solamente con un destro di Balotelli, sporcato dai difensori e bloccato senza problemi da Courtois, il Milan pareggia a sorpresa. Minuto 27’: Balotelli serve Poli sulla destra, il quale mette in mezzo un pallone d’oro per Kakà che di testa tutto solo fa 1-1.

Il Milan prende coraggio, sospinto anche dai tanti tifosi al seguito, ed al 36’ sfiora il clamoroso vantaggio sempre con Kakà, che di testa dall’interno dell’area manda di poco alto. L’Atletico però è anche aiutato dalla dea bendata…perché al 40’ Arda Turan trova il jolly e riporta avanti gli spagnoli nel momento migliore del Milan; conclusione di destro dal limite, deviata in maniera netta da Rami, che beffa Abbiati. Prima del riposo, Raul Garcia sfiora l’eurogoal con una rovesciata che termina, per fortuna di Abbiati (rimasto fermo), fuori.

SECONDO TEMPO - Seedorf prova a cambiare qualcosa in attacco, togliendo uno spento Taarabt ed inserendo Robinho. Ma sono gli spagnoli che al 48’ sfiorano il 3-1 con Gabi, che servito da Diego Costa scheggia il palo con un destro velenoso. Il Milan, che ha accusato il 2-1 nel finale di prima frazione, fa fatica, mentre gli spagnoli non alzano assolutamente il ritmo, ma cercano di colpire in contropiede.

Al 60’ il Milan torna a farsi vedere dalle parti di Courtois con una punizione di Balotelli, che però viene deviata dalla barriera e termina in angolo. La risposta dei locali è immediata con il colpo di testa di Miranda che impegna Abbiati. Al 68’ Seedorf si gioca il tutto per tutto: fuori uno spaesato ed irriconoscibile Essien per Pazzini, ma la mossa peggiora ulteriormente la gara, perché al 71’ Raul Garcia beffa Rami e De Jong e di testa batte un incerto Abbiati.

Il match si chiude qua, con il Milan che a parte un palo clamoroso colpito da Robinho (73’) su assist di Kakà, non riesce più a reagire. Nel finale di gara, Simeone regala la standing ovation a Koke, Arda Turan e Raul Garcia e al minuto 85’ Diego Costa firma la sua doppietta personale, con una grande giocata che beffa l’intera difesa (imbarazzante) del Milan.

CHIAVE - Il goal di Arda Turan, al 40’, nel momento migliore del Milan, che chiude di fatto ogni speranza di qualificazione del Milan. Il destro del giocatore turco è deviato in maniera decisiva da Rami, che beffa Abbiati.

MOVIOLA - Senza grandi affanni la prova dell’inglese Clattenburg, anche se alcune decisioni minori lasciano il dubbio. Lascia proseguire in occasione del contatto al limite dell’area fra Bonera e Diego Costa; poteva starci il calcio di punizione ed il cartellino per il difensore rossonero, perché effettivamente Bonera tocca lo spagnolo. Regolare il 3 a 1 dell’Atletico, perché Raul Garcia al momento del lancio è in gioco.


Dalle pagelle

IL MIGLIORE - Diego Costa. Il solito Diego Costa. Fa movimento, lotta, corre, segna due reti di cui una splendida e ne sfiora un'altra che avrebbe fatto venir giù il Calderon. Immarcabile.

IL PEGGIORE - Rami. Una deviazione decisiva, un colpo in testa, problemi di posizionamento e immensa difficoltà nello stoppare Diego Costa. Che serataccia.

Sullo stesso argomento