thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 08 marzo 2014
  • • 20.00
  • • Abanca-Balaídos, Vigo
  • Arbitro: Antonio Miguel Mateu Lahoz
  • • Spettatori: 24539
0
FIN
2

Mario Suarez in azione contro il Celta Vigo

Celta-Atletico Madrid 0-2: Doppietta di Villa, è sorpasso al Barcellona

Mario Suarez in azione contro il Celta Vigo

Getty Images

Bastano due minuti a David Villa per siglare la doppietta personale che spezza le speranze di un ottimo Celta Vigo. L'Atletico Madrid aggancia momentaneamente il Real Madrid.

L’Atletico Madrid espugna il Balaídos grazie ad un super David Villa, sempre affamato di reti, aggancia il Real Madrid in testa alla classifica e sorpassa il Barcellona, uscito sconfitto dal José Zorrilla di Valladolid. Nonostante abbiano sofferto per gran parte del match contro un ottimo Celta Vigo, i ragazzi di Simeone sono riusciti a scacciare i fantasmi della crisi conquistando tre punti preziosi. Gabi e compagni possono continuare a sognare, in attesa del Milan e del ritorno degli ottavi di finale di Champions League.

FORMAZIONI - Luis Enrique, di ritorno dalla sconfitta esterna contro l’Elche, manda in campo il solito 4-3-3 con capitan Oubina, Krohn-Dehli e Lopez a fare da filtro a centrocampo e Nolito, Charles e Orellana nel tridente offensivo, con il giovane Santi Mina in panchina pronto a subentrare nella ripresa.

Diego Simeone invece, reduce dal pareggio contro il Real e orfano degli squalificati Diego Costa, Godin e Arda Turan, si presenta al Balaídos con il consueto 4-4-2: l’ex tecnico del Catania schiera Courtois tra i pali, Juanfran, Miranda, Alderweireld e Filipe Luis nel quartetto difensivo, Mario Suarez in cabina di regia affiancato da Gabi, Diego e Koke sulle corsie esterne e la coppia Raul Garcia – David Villa in avanti.

PRIMO TEMPO - El Madrì prova subito a prendere in mano le redini del gioco sfruttando le fasce e le sovrapposizioni dei terzini ma a rendersi pericolosi sono i celesti, abili a creare qualche grattacapo alla retroguardia castigliana grazie al gioco di rimessa. Al 20’ Alex Lopez confeziona la prima occasione del match ma il suo tiro, potente ma impreciso, termina a lato di poco. Pochi istanti dopo è l’Atletico ad affacciarsi dalle parti dell’estremo difensore galiziano ma quest’ultimo è bravo a respingere a mano aperta un destro ravvicinato di Raul Garcia (23’). I madrileni non riescono a scardinare le difese del Celta, molto attento soprattutto sulle palle inattive, e pagano sia il non eccellente momento di forma che le sortite dei galiziani, i quali al 41’ si rendono pericolosi grazie ad una conclusione ravvicinata di Charles sulla quale l’estremo difensore ospite fa buona guardia (42’).

SECONDO TEMPO - Nella ripresa le squadre si allungano dopo pochi minuti, l’Atletico tenta nuovamente di fare la partita ma, come nella prima frazione di gioco, il Celta Vigo si difende egregiamente sfruttando le ripartenze e la velocità delle punte. Al 60’ entrambi i tecnici operano dei cambi: i padroni di casa mandano Nolito a fare la doccia e inseriscono Augusto Fernandez mentre gli ospiti sostituiscono l’impalpabile Keko con José Sosa. Tuttavia, il cinismo dell’Atletico è straordinario e pochi istanti dopo le sostituzioni ci pensa David Villa a scacciare i fantasmi del pareggio siglando prima il gol del vantaggio, grazie ad un errore difensivo della retroguardia galiziana (61’), e poi il raddoppio, in seguito a raccogliere in area di rigore un cross basso del nuovo entrato José Sosa. Doppietta fulminea per El Guaje (in asturiano il bambino) e partita virtualmente in cassaforte. Luis Enrique corre ai ripari e manda in campo il giovane Santi Mina al posto di Charles per provare a raddrizzare la gara e aggiungere qualità al reparto offensivo. Tuttavia, il forcing finale dei galiziani non porta a nulla e nonostante qualche sortita di Nolito gli uomini di Luis Enrique escono sconfitti, seppur a testa alta.

MOVIOLA - Corretta la gestione dei cartellini, così come l’amministrazione della gara. Nessun episodio rilevante da segnalare.

CHIAVE - Due occasioni avute, due gol segnati. Come non premiare David Villa, uno dei bomber più prolifici della Liga spagnola autore del gol numero 15 in campionato? La sua freddezza e la sua rapidità d’esecuzione hanno permesso all’Atletico Madrid di vincere questa gara e conquistare tre punti fondamentali per la corsa al titolo.

Sullo stesso argomento