thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 05 ottobre 2013
  • • 20.00
  • • Estadio Ciudad de Valencia, Valencia
  • Arbitro: José Luis González González
  • • Spettatori: 24102
2
FIN
3

Levante-Real Madrid 2-3: E' Ronaldo il salva-Carletto, i blancos rimontano nel recupero da 2-1 a 2-3

Levante-Real Madrid 2-3: E' Ronaldo il salva-Carletto, i blancos rimontano nel recupero da 2-1 a 2-3

Getty Images

La squadra di Ancelotti perde 2-1 fino al novantesimo, poi la clamorosa rimonta madrilena firmata Morata e Ronaldo. Vittoria preziosissima per Carletto, che può respirare.

Un pazzo Real Madrid vince 3-2 in rimonta a casa del Levante. Partita incredibile, che ha visto i padroni di casa in vantaggio fino al novantesimo. Poi il goal di Morata e quello di Ronaldo - ancora una volta nell'ultimo minuto di recupero, come successo ad Elche - consegnano i tre punti ad un Real modestro ma terribilmente cinico. Seconda vittoria di fila tra Champions e Liga per Carletto, che può respirare.

FORMAZIONI
- Il Levante di Caparros si schiera con un 4-2-3-1. Navas difende i pali, davanti a lui Rodas, Navarro al centro, Juanfran e Lopez sugli esterni. L'ex Panathinaikos Simao agisce davanti alla difesa con Dios, sulla trequarti l'austriaco Ivanschitz con Xumetra e Ruben alle spalle del giovane senegalese Babà Diawara.

Ancelotti propone un modulo speculare e torna al 4-2-3-1 dopo aver provato il 4-3-3 in Champions. Si riprende i guantoni da titolare Diego Lopez, a difenderlo ci sono Arbeloa a destra, Coentrato a sinistra e Varane con Ramos al centro. Khedira e Modric in mediana, Di Maria-Isco-Ronaldo il trio di trequartisti dietro Benzema. Iniziale panchina per Marcelo, Carvajal e Morata.

PRIMO TEMPO - L'inizio del Real è quanto meno enigmatico. La squadra di Ancelotti crea poco e niente ed è il Levante a fare la partita. I rossoblù hanno dalla loro uno scatenato Babà Diawara, che crea scompiglio nella difesa madrilena con i suoi tagli e la sua esplosività palla al piede.

Alla mezz'ora arriva finalmente il primo tiro in porta del Real. Ronaldo testa su punizione i riflessi di Navas, bravo a deviare in corner la conclusione insidiosa del portoghese. Pochi minuti dopo ci pensa ancora Babà a spaventare i Galacticos: il giovane senegalese calcia senza pensarci di controbalzo dai 20 metri e trova una grande risposta di Diego Lopez.

Il Real crea davvero poco, Di Maria sbaglia un'occasione clamorosa ma per il guardalinee (ingiustamente) aveva già alzato la bandierina. I Blancos iniziano finalmente ad accelerare e Modric sfiora l'1-0 con una conclusione dal limite che esce di pochissimo a lato dell'incrocio dei pali.

SECONDO TEMPO - Continua a scherzare col fuoco il Real e allora il Levante passa ai fatti concreti. Xumetra ha troppa libertà sulla trequarti, alza la testa e serve Babà in area di rigore. Il senegalese non ha problemi a calciare di prima e freddare Diego Lopez. Esplode il Ciutat de Valencia, Ancelotti riflette e corre ai ripari inserendo Marcelo al posto di un imbarazzante Coentrao.

Fortuna per il Real il Levante si addormenta sugli sviluppi di un angolo battuto da Di Maria e permette a Ramos di realizzare l'immediato 1-1. Da qui in poi è tutta un'altra partita. Il Real comincia a fare sul serio, aumenta i ritmi, costruisce azioni su azioni e confina il Levante nella propria trequarti.

Il neo entrato Marcelo si trova sui piedi il pallone del raddoppio ma calcia clamorosamente alto da pochi metri. Goal sbagliato, goal subito. Il Levante si riaffaccia in avanti dopo più di 20 minuti di nulla e trova il clamoroso vantaggio. Diego Lopez stavolta la combina grossa, El Zhar sembra aver perso il tempo ma poi si coordina splendiamente in area di rigore e trova l'angolino.

Per Ancelotti pare proprio delinearsi il secondo (e clamoroso) ko consecutivo. Ma questo Real è folle. Jesè e Morata confezionano al 90' il goal del pari, ma la partita al Ciutat de Valencia non è ancora finita. Nell'ultimo minuto di recupero ci pensa infatti Ronaldo a completare l'incredibile rimonta con una conclusione deviata che sbatte in maniera beffarda sul palo e finisce in rete.

CHIAVE
- La maggiore caratura tecnica del Real viene fuori anche quando la gara sembra finita. Il 2-1 all'87' del Levante avrebbe ammazzato chiunque, invece i blancos tirano fuori gli attributi ed approfittano della paura di vincere dei padroni di casa, punendoli oltremodo con una sconfitta che forse non avrebbero meritato.

MOVIOLA -
Nel primo tempo gli episodi più piccanti. C'era probabilmente un rigore per il Real sul tocco di mano in area non visto dal direttore di gara Gonzalez. Poi il guardalinee segnala fuorigioco di Ronaldo su un pallone indirizzato a Isco. Il portoghese è effettivamente in posizione attiva. Sul proseguio dell'azione Di Maria ha comunque tentato un improbabile colpo di tacco sbagliando clamorosamente il goal.

Sullo stesso argomento