thumbnail Ciao,
Diretta Live

Primera Division

  • 14 settembre 2013
  • • 22.00
  • • Estadio de la Cerámica, Villarreal
  • Arbitro: Fernando Teixeira Vitienes
  • • Spettatori: 23852
2
FIN
2

E' pareggio, il Villarreal fa festa

Villarreal-Real Madrid 2-2: Spettacolo al 'Madrigal', ai Blancos non bastano Bale e Cristiano Ronaldo

E' pareggio, il Villarreal fa festa

Getty Images

Al 'Madrigal', nel big match della quarta giornata di Liga, il Villarreal sogna a lungo l'impresa, poi si svegliano Bale e Cristiano Ronaldo. Alla fine è 2-2.

Al 'Madrigal', nel big-match della quarta giornata di Liga, Villarreal e Real Madrid impattano per 2-2 al termine di un match decisamente spettacolare. Padroni di casa in vantaggio al 21' con Cani, pareggio degli ospiti con l'attesissimo Bale al 39'.

Nella ripresa i Blancos completano la rimonta con un fortunato rimpallo in seguito ad una doppia conclusione di Cristiano Ronaldo. Al 70' però il Sottomarino Giallo rimette le cose a posto con l'ex Barcellona, Giovani Dos Santos. Blaugrana e Atletico Madrid scappano via.

FORMAZIONI – I padroni di casa si schierano con un coraggioso 4-2-3-1. Asenjo in porta.  Linea a quattro con, da destra a sinistra, Mario, Musacchio, Durado e Jaume Costa. In mezzo al campo giostrano Bruno Soriano e Trigueros. Cani, Aquino e Giovani Dos Santos agiscono alle spalle di Jonathan Pereira.

Nelle file del Real subito titolare mister 100 milioni Gareth Bale, a lasciargli spazio è Di Maria. Ancelotti infatti schiera Diego Lopez in porta. Out Arbeloa, Marcelo e Coentrao, la linea difensiva a quattro è composta da Carvajal, Ramos, Pepe e Nacho. Illarramendi e Modric in mezzo al campo. Cristiano Ronaldo, Isco e Bale si muovono alle spalle dell’unica punta Benzema.

PRIMO TEMPO –  In un ‘Madrigal’ vestito a festa i padroni di casa non deludono le attese e partono decisamente forte. A Jonathan Pereira infatti bastano soli sei minuti per presentarsi a tu per tu con Diego Lopez, che si salva in corner. Al 14’ la palla del possibile vantaggio arriva ancora sui piedi di Pereira, e ancora una volta il portiere Blanco è bravissimo a chiudere lo specchio della porta.

Il goal del Villarreal però arriva, meritatissimo, al 21’. Incursione quasi rugbystica da parte del Sottomarino giallo, la palla alla fine arriva a Cani che, appostato tutto solo sulla lunetta del rigore, batte un incolpevole Diego Lopez. Sette minuti dopo Aquino potrebbe chiudere il discorso, ma il suo diagonale è ancora una volta respinto dall’ottimo numero uno ospite.

Il Real però dopo la mezz’ora rialza la testa e sfiora il pareggio in ben due occasioni. Prima è Ramos di testa, su azione da corner, a cercare il colpo grosso, ma Asenjo dice no. Sessanta secondi dopo Ronaldo tutto solo a centro area manda incredibilmente a lato di testa.

La rete del  pareggio è nell’aria, a firmarla, al 39’, è proprio Gareth Bale, il giocatore più atteso, al debutto assoluto con le merengues e fin lì totalmente avulso dal gioco degli Ancelotti’s boys.  Il gallese mette dentro in spaccata, sfruttando come meglio non si potrebbe un perfetto cross di Carvajal dalla destra. Si conclude così un divertente primo tempo, al gioco del Villarreal risponde il Real con un guizzo del suo talento più invocato.

SECONDO TEMPO – Pronti via è il gasatissimo Bale a cercare di completare la rimonta blanca, bello e potente il suo sinistro da fuori, ma la palla è alta sopra la traversa. Al 54’ sono i padroni di casa però a sfiorare il vantaggio con Jaume Costa che, a due passi dalla linea di porta, a Diego Lopez battuto, calcia incredibilmente a lato.
Dopo un’ora di gioco finisce la partita di Bale, sarà un caso ma due minuti dopo il Real passa con Cristiano Ronaldo. CR7 prende palla nella propria metà campo e dopo un’azione insistita, anche grazie ad un rimpallo fortunato, buca la porta di Asenjo.

La festa blanca dura poco, al 70’ infatti il Sottomarino Giallo trova la via del pari con Giovani Dos Santos, abile a ribadire in rete una respinta di Diego Lopez su botta da fuori del solito, scatenato, Cani. Nel finale sono proprio i padroni di casa ad avere l’occasione di portare a casa l’intera posta in palio, ma Diego Lopez si esalta per l’ennesima volta sulla conclusione di Cani. Al ‘Madrigal’ finisce 2-2, Atletico Madrid e Barcellona possono fare festa.

CHIAVE – Ottime le trame di gioco mostrate da un Villarreal che si conferma la vera rivelazione in questo avvio di Liga. Decisivi però per il Real risultano proprio i talenti più attesi, Bale e Cristiano Ronaldo si confermano giocatori di categoria superiore e pareggiano da soli un match che i padroni di casa avrebbero meritato di vincere.

MOVIOLA – Sempre azzeccate le decisioni arbitrali, nella ripresa il Real reclama un rigore per l’intervento di Mustacchio su Di Maria, ma sembra che sia l’argentino dei Blancos a cercare il contatto con l’avversario.

Sullo stesso argomento