Udinese-Torino 2-3: Un tempo per uno, a decidere è un goal di Ljajic
Un primo tempo di marca granata è stato seguito da una ripresa in cui l'Udinese è tornata in gara. A far la differenza è stato un goal di Ljajic.

Al Friuli, il Torino ha battuto per 3-2 l' Udinese al termine di una partita rocambolesca e molto combattuta soprattutto nella ripresa. Chiuso il primo tempo sul 2-0, per il goal di Belotti e l'autorete di Hallfredsson, il Torino si è ritrovato nella ripresa a dover far fronte all'assalto friulano. De Paul ha accorciato le distanze, Ljajic ha poi ristabilito il doppio vantaggio granata prima che Lasagna riportasse in partita i bianconeri. Il risultato, purtroppo per i friulani, non è più cambiato e la squadra di Mihajlovic ha potuto mettere in classifica tre punti importanti.

Del Neri scegli il 4-1-4-1 con Hallfredsson davanti alla difesa e Maxi Lopez confermato unica punta. A fare le spese di questo schieramento è Jankto che finisce in panchina. Mihajlovic effettua un po' di turnover, facendo debuttare il brasiliano Lyanco in difesa al posto di Moretti, mentre Molinaro rimpiazza l'acciaccato Barreca. Sulla trequarti è confermato Niang, mentre unica punta di ruolo è l'insostituibile Belotti.

La partita inizia subito bene per il Torino, che dopo solo nove minuti di gara riesce a passare in vantaggio col suo bomber principe Belotti. Lasagna e Maxi Lopez provano ad impensierire Sirigu e trovare il goal del pareggio ma alla mezzora è ancora il Torino ad andare a segno. Tutto nasce da un clamoroso errore difensivo di Hallfredsson, che nel corso dell'azione è anche autore dell'autorete che fa andare le squadre al riposo sul doppio vantaggio granata.

Nella ripresa l'Udinese torna in campo con due giocatori nuovi in campo: Angella al posto di Danilo e Jankto al posto di Hallfredsson. Le mosse di Del Neri danno subito buoni frutti: al 48' N'Koulou atterra Jankto in area granata ed è rigore. Dagli undici metri De Paul non fallisce l'occasione e riapre la gara.

L'Udinese insiste, con rinnovato entusiasmo, nell'attaccare alla ricerca del pareggio e crea diverse difficoltà alla retroguardia granata. Belotti è però sempre in agguato e chiama Scuffet alla parata decisiva. L'attaccante del Torino fallisce poi l'ultimo passaggio per Ljajic in un contropiede due contro uno. Al 67', però, è ancora il Torino a trovare la via del goal, con Ljajic che insacca da fuori area.

Dopo qualche minuto di sbandamento, l'Udinese riprende ad attaccare e a un quarto d'ora dal termine riesce ad accorciare nuovamente le distanze, questa volta con Lasagna. I friulani ci credono e fino all'ultimo minuto di recupero mettono in apprensione la retroguardia granata (clamoroso il salvataggio in scivolata di Ansaldi su conclusione a colpo sicuro di Jankto), ma non riescono a trovare il goal del definitivo pareggio.

I GOAL

9' BELOTTI 0-1 - Bruciante ripartenza del Torino, con Ljajic che dai 25 metri cerca la porta ma trova la respinta, un po' goffa, di Scuffet. La palla rimane lì ed è Belotti il più lesto di tutti ad arrivare sulla palla e insaccare.

30' AUT. HALLFREDSSON 0-2 - Un'azione da incubo per Hallfredsson, che con un passaggio all'indietro errato regala palla al Torino. La palla viene smistata sulla sinistra dell'area per Belotti che cerca un primo cross basso al centro che viene rimpallato proprio da Hallfredsson, ma la palla rimane sui piedi dell'attaccante granata che cerca un secondo cross rasoterra con la palla che, all'altezza del primo palo, viene toccata da Hallfredsson e, passando fra le gambe di Scuffet, s'insacca in rete.

48' DE PAUL 1-2 - Dal dischetto De Paul è deciso e mette la palla nell'angolo alto alla destra di Sirigu, che pure aveva intuito il lato su cui tuffarsi.

67' LJAJIC 1-3 - Gran giocata dell'attaccante granata, che ricevuta palla sui venticinque metri si libera di due difensori e da fuori area mette in rete.

74' LASAGNA 2-3 - Un tiro-cross dai 30 metri di De Paul trova in area Lasagna a deviare, un po' fortunosamente, la palla in rete.

I MIGLIORI

UDINESE: DE PAUL

E' l'anima dell'attacco friulano. Da lui partono diverse azioni pericolose per la porta di Sirigu ed è lui a insaccare con decisione il rigore che a inizio ripresa riapre la gara.

TORINO: BELOTTI

Il Torino chiude il primo tempo sul 2-0 e due goal e mezzo sono del 'Gallo': prima realizza e poi provoca l'autorete di Hallfredsson..

I PEGGIORI

UDINESE: HALLFREDSSON

L'articolo prosegue qui sotto

Un primo tempo da incubo per il mediano bianconero, culminato alla mezzora con l'erroraccio che ha dato il là all'azione del raddoppio granata, arrivato proprio con una sua autorete.

TORINO: NIANG

Appare un po' svogliato e autore di una prestazione insufficiente, soprattutto se comparata a quella dei suoi compagni di reparto.

Commenti ()