Torino-Roma 0-1: Kolarov pennella, 3 punti d'oro per Di Francesco
Ancora Aleksandar Kolarov, ancora su calcio piazzato. Come contro l'Atalanta, il serbo consegna tre punti alla Roma in una giornata non esaltante.

La Roma riesce a strappare tre punti preziosi e sudati contro il Torino, grazie alla pennellata di Kolarov su calcio piazzato. Gara bloccata e nemmeno spettacolare, che vive quasi sempre di ritmi bassi. La squadra di Eusebio Di Francesco replica la prima giornata di campionato contro l'Atalanta, 

Di Francesco rivoluziona i giallorossi, schierando un 4-3-1-2 con Nainggolan vertice alto a centrocampo e la coppia Dzeko-El Shaarawy in attacco. Il Torino risponde con la banda degli ex di turno: Sadiq, Ljajic e Iago Falque. Nei primi minuti di gioco la Roma sente un po' il cambio tattico, non trovando le distanze giuste e facendo fatica ad innsecare i due attaccanti centrali, a differenza del classico tridente. I ritmi della partita sono abbastanza lenti, ad eccezione di circa 10 minuti nella fase finale della prima frazione, con le due squadre che non riescono a trovare spazi nelle rispettive difese avversarie. Sadiq spreca una bella chance tirando alto sopra la traversa di Alisson, mentre sempre nel primo tempo è Strootman a divorarsi la miglore occasione per la Roma, a porta vuota in occasione di un calcio d'angolo. 

Dopo qualche minuto dall'inizio del secondo tempo, Di Francesco sconfessa la sua scelta iniziale: dentro Under per Pellegrini e la Roma torna con il tridente offensivo. Il gioco comincia ad essere più fluido, con il Torino chiuso nella sua metà campo, e non è un caso che arrivi prontamente il goal del vantaggio, anche se su calcio piazzato: Kolarov pennella una punizione delle sue, Sirigu non può nulla. La squadra di Mihajlovic si chiude bene in difesa al contrario delle ultime partite, con Moretti che chiude sempre bene Dzeko, ma non riesce quasi mai ad essere pericolosa dalle parti di Alisson. Nei minuti finali arrivano pochi sussulti e la Roma controlla il match senza troppi problemi.

I GOAL

69' 0-1 - KOLAROV - Solita punizione spettacolare del terzino serbo: dai 25 metri, decentrato sulla sinista, il mancino di Kolarov si insacca quasi all'incrocio dei pali.

I MIGLIORI

TORINO: LJAJIC

Senza fare nulla di clamoroso, è comunque il più propositivo del Torino. Sente anche lui l'assenza di Belotti, che spesso apriva spazi ed impegnava i difensori avversari per i suoi inserimenti.

ROMA: KOLAROV

Continua ad essere il faro della Roma, o quanto meno sempre uno dei più positivi. Sblocca e decide una partita chiusa e complicata, come alla prima giornata contro l'Atalanta.

I PEGGIORI

TORINO: NIANG

Il laterale di Mihajlovic non riesce ancora ad inserirsi nello scacchiere tattico del Torino. Molto egoista in alcune azioni, anche beccato dal pubblico di casa.

ROMA: PELLEGRINI

Dopo una serie di buone prestazioni, l'ex centrocampista del Sassuolo non si adatta al nuovo modulo e compie un passaggio a vuoto. Viene chiamato fuori da Di Francesco all'inizio della ripresa.

Commenti ()