Sampdoria-Atalanta 3-1: La Dea dura un tempo, rimonta Doria
Cristante porta avanti l'Atalanta in un gran primo tempo, ma la Sampdoria cambia marcia nella ripresa: decidono Zapata, Caprari e Linetty.

Un tempo intero di sofferenze, un secondo completamente ribaltato. Ed è così che la Sampdoria dimentica la scoppola di Udine e torna alla vittoria, riportandosi nelle zone medio alte della classifica. L'Atalanta gioca 45 minuti d'alta scuola, poi crolla e perde per 3-1 ponendo fine a una bella striscia di 8 risultati utili di fila.

Non il miglior modo possibile di approcciarsi alla sfida di Europa League contro l'Apollon per gli uomini di Gasperini, ex genoano beccato dal pubblico di casa, che decide di lasciare inizialmente in panchina il Papu Gomez: in attacco Petagna, affiancato da Ilicic con Cristante libero di inserirsi alle spalle della coppia. Sampdoria con Quagliarella e Zapata di punta: out Caprari. Mentre in mezzo al campo giostra Verre al posto di Linetty.

Primo tempo a senso unico, come si diceva. Ma a favore dell'Atalanta, nonostante il ko finale. I bergamaschi giocano a proprio piacimento, creano occasioni su occasioni in particolare con Ilicic e Cristante e passano proprio grazie al colpo di testa vincente dell'ex milanista. Una situazione scomodissima per la Sampdoria.

E invece, a sorpresa dopo l'intervallo cambia tutto. Giampaolo inserisce Caprari e Linetty, rinforzando l'attacco e portando forze fresche. Mosse che ribaltano come un calzino la gara: l'Atalanta si affloscia e la Sampdoria ne approfitta, segnando due volte in pochi minuti con Zapata e lo stesso Caprari e chiudendo i conti con lo splendido 3-1 del polacco.

In classifica i blucerchiati entrano in zona Europa assieme al Bologna: sono sesti, a una lunghezza di distacco dalla Roma e con la gara contro i giallorossi ancora da recuperare. Non sale invece l'Atalanta, ferma a 9 punti e adagiata a metà classifica.

I GOAL

21' CRISTANTE 1-0 – Cross a rientrare di Spinazzola per Cristante, che di testa anticipa l'uscita di Puggioni bissando il goal segnato contro la Juventus.

56' ZAPATA 1-1 – Azione caparbia di Quagliarella, che tenta un doppio cross: il secondo viene incornato in rete dal colombiano, che lascia Berisha immobile.

59' CAPRARI 2-1 – Praet premia la sovrapposizione di Strinic, che entra in area e pennella un cross che la testa di Caprari devia in rete.

68' LINETTY 3-1 – Ancora Praet tocca dentro per Linetty, che in area evita l'intervento di un difensore e con uno stupendo destro a giro piazza sotto l'incrocio opposto.

I MIGLIORI

SAMPDORIA: ZAPATA. Uno degli ultimi ad arrendersi anche nel primo tempo e decisivo nella ripresa con il goal del pareggio. Applauditissimo al momento dell'uscita dal campo.

ATALANTA: CRISTANTE. Conferma di vivere un gran momento con il goal del momentaneo 0-1 e con una serie di inserimenti che, nei primi 45', mandano nel panico la Sampdoria.

I PEGGIORI

SAMPDORIA: RAMIREZ. Pochi spunti degni di nota fino a quando rimane in campo. Giampaolo decide di sostituirlo all'intervallo.

ATALANTA: HATEBOER. Nullo in fase di proposizione e in difficoltà difensivamente: nella sua zona Strinic e Linetty si inseriscono agevolmente per andare a chiudere la partita.

Commenti ()