Portogallo-Spagna 3-3: Triplo Ronaldo, Roja fermata sul pari
Si è chiusa sul 3-3 la sfida che ha visto protagoniste Portogallo e Spagna. Lusitani trascinati da un super Cristiano Ronaldo.

Era il primo vero big match di Russia 2018 e non ha affatto deluso le aspettative. A Sochi, Portogallo e Spagna hanno dato vita ad una contesa piena di colpi di scena, al termine della quale non ci sono stati nè vincitori nè vinti.

Partita fin da subito in salita per la Spagna che, dopo aver dovuto affrontare negli ultimi giorni i clamorosi strascichi del ‘caso Lopetegui’, si è ritrovata in svantaggio dopo pochissimi minuti di gioco. Eppure la Roja, nel giorno del debutto di Fernando Hierro sulla sua panchina, non solo ha confermato di essere una squadra dalle eccellenti qualità, ma soprattutto ha mostrato di avere una grande capacità di mettersi alle spalle le avversità.

Sotto per 1-0, la compagine iberica, ha infatti iniziato a macinare gioco ed ha guadagnato metri su metri in campo grazie al suo proverbiale palleggio. Il Portogallo, per lunghe fasi del primo tempo è sembrato accettare la superiorità tecnica dell’avversario, chiudendosi in difesa per poi provare a colpire in contropiede. Una scelta forzata che ha facilitato il ritorno della Spagna che però proprio, dopo aver trovato il pareggio, nel momento in cui sembrava in netto controllo della situazione, si è ritrovata a dover ricostruire tutto daccapo a causa di una clamorosa papera di De Gea.

Nella prima parte della ripresa la partita non è cambiata. Il Portogallo ha fatto fatica ad alzare il proprio baricentro ed è parso fin da subito in apnea. La Spagna è rientrata in campo con la fame che è propria delle grandi squadre e nel giro di una manciata di minuti è riuscita a ribaltare la situazione. Quando ormai le Furie Rosse sembravano poter portare a casa l’intera posta, i lusitani, trascinati da un sontuoso Cristiano Ronaldo e trasformati dai cambi di Santos, hanno però trovato la forza di rimettersi in carreggiata e di trovare il clamoroso 3-3 nel finale. Negli ultimi minuti è stato proprio il Portogallo a dare l’impressione di avere la freschezza per poterla portare a casa, ma il pareggio maturato è forse il risultato più giusto per quello che si è visto.

I GOAL

4' CRISTIANO RONALDO 1-0  - Rocchi assegna un calcio di rigore per fallo in area di Nacho su Cristiano Ronaldo. Sul dischetto si presenta proprio CR7 che spiazza De Gea calciando alla sinistra del portiere spagnolo.

24’ DIEGO COSTA 1-1 - Il centravanti della Spagna vince un contrasto aereo con Pepe, sfida tutta la difesa lusitana e, dopo due dribbling in area, punisce Rui Patricio con un destro di chirurgica precisione. Gran goal il suo.  

44’ CRISTIANO RONALDO 2-1 - Il fuoriclasse portoghese riceve palla dal limite e lascia partire una conclusione di sinistro non propriamente irresistibile, De Gea sbaglia però completamente l’intervento e la sfera finisce in rete.

55’ DIEGO COSTA 2-2 - Sugli sviluppi di un calcio di punizione David Silva trova Busquets in area il quale a sua volta con un grande assist di testa serve Diego Costa che, da distanza ravvicinatissima, non deve far altro che appoggiare il pallone in rete con un ‘piattone’ in scivolata.

58’ NACHO 2-3 - Primo goal in Nazionale per il difensore del Real Madrid che si fionda su un pallone respinto dalla retroguardia lusitana e dalla lunga distanza lascia partire un gran destro sul quale Rui Patricio non può nulla.

87’ CRISTIANO RONALDO 3-3 - Calcio di punizione dalla lunga distanza, Cristiano Ronaldo trova l’incrocio dei pali con una prodezza balistica.

I MIGLIORI

PORTOGALLO: CRISTIANO RONALDO

Inutile dirlo, è lui il grande trascinatore del Portogallo. Il suo impatto con Russia 2018 è poderoso: segna tre goal, corre e sprona i compagni. Un fuoriclasse assoluto.

SPAGNA: DIEGO COSTA

Segna una splendida doppietta. Dimostra di essere in uno stato di forma sensazionale, il suo primo goal è un mix di classe e potenza.

I PEGGIORI

PORTOGALLO: GUEDES

Schierato dal 1’ al fianco di Cristiano Ronaldo, incappa in una serata non indimenticabile. In attacco non punge quasi mai e in fase difensiva è troppo leggero.

SPAGNA: DE GEA

Commette un errore pesante che consente al Portogallo di portarsi momentaneamente sul 2-1. Da un portiere della sua levatura è lecito aspettarsi ben altro.

Commenti ()