Juventus-SPAL 4-1: Poker bianconero, Madama si riprende lo Stadium
La Juventus dimentica la sconfitta interna contro la Lazio battendo la SPAL per 4-1: in goal Bernardeschi, Higuain, Cuadrado e Dybala.

Dopo la vittoria di Udine, la Juventus dà continuità al suo cammino superando agevolmente la SPAL nel turno infrasettimanale. All'Allianz Stadium, fondamentalmente, va in scena una gara senza storia. Padroni di casa a dominare in lungo e in largo. Ospiti, invece, alle prese con una crisi sempre più preoccupante: un solo punto nelle ultime otto giornate.

Intaprendendo rapidamente un cammino in discesa, i campioni d'Italia mettono subito le cose in chiaro: Bernardeschi a firmare il primo goal tra le mura amiche, Dybala a spezzare un digiuno lungo un mese (l'ultima rete il 23 settembre in occasione del Derby). Dietro, però, la Juventus continua a ballare. E, alla prima occasione, la SPAL trova la via del goal con il rapace Paloschi.

Ad inizio ripresa, con l'ausilio del VAR, viene annullata una rete ai ferraresi. Campanello d'allarme per la Signora, disinnescato prontamente da un guizzo di Higuain. C'è gloria anche per il subentrato Cuadrado, opzione significativa a match in corso che fa capire come la rosa juventina sia ampia e qualitativamente eccelsa. Minuti finali per Marchisio, ai box negli ultimi due mesi, acclamato dal popolo bianconero.

I GOAL

14' BERNARDESCHI 1-0 - Su sponda di Douglas Costa, l'ex viola se la sistema con il destro e poi fulmina l'incolpevole Gomis con un esterno sinitro preciso e potente. Seconda partita da titolare, secondo centro in campionato per il tuttofare offensivo carrarino.

22' DYBALA 1-1 - Il centravanti argentino, ormai, s'è specializzato nelle punizoni perfette. Mancino soffice a togliere le ragnatele dall'incrocio. Pjanic, probabilmente, starà dando ripetizioni a Vinovo.

34' PALOSCHI 2-1 - Dagli sviluppi di un corner, l'ex Mattiello prova un tiro-cross e il bomber lombardo, anticipando un poco reattivo Lichtsteiner, trova il sussulto personale della serata.

65' HIGUAIN 3-1 - Su respinta corta della difesa ferrarese, il Pipita di sinistro la piazza sul secondo palo trovando una traiettoria imparabile.

70' CUADRADO 4-1 - Cross dalla sinistra di Douglas Costa e colpo di testa vincente del calciatore sudamericano, che batte un Gomis non perfetto.

I MIGLIORI

JUVENTUS: DOUGLAS COSTA Due assist. E molto altro. Il brasiliano, dopo il necessario periodo di ambientamento, inizia a girare. Eccome.

SPAL: PALOSCHI

Al di là della gioia personale, l'ex attaccante del Milan si sacrifica per la squadra, palesando un'ottima condizione atletica.

I PEGGIORI

JUVENTUS: LICHTSTEINER Il terzino elvetico perde Paloschi in occasione del goal e, globalmente, offre un contributo incerto in entrambe le fasi.

SPAL: SALAMON

Il jolly arretrato polacco è l'anello debole della difesa emiliana. Sempre fuori tempo, costantemente insicuro in fase di possesso.

Commenti ()