Fiorentina-Udinese 2-1: Thereau punisce i suoi ex compagni
Vittoria della Fiorentina contro l'Udinese nel lunch-match dell'ottava giornata. Per i viola decisiva la doppietta dell'ex bianconero Thereau.

La Fiorentina torna al successo dopo la brutta sconfitta di Verona col Chievo. Di fronte un’Udinese a fasi alterne in questo avvio di campionato. I viola giocano un gran primo tempo segnando soltanto un goal, nel momento migliore dei friulani Thereau (autore di una doppietta) sigla la sua personale doppietta. Nel finale i padroni di casa sembrano affaticati e l’Udinese accorcia con Samir senza trovare però il pari.

Pioli non cambia molto e si affida a Simeone in attacco con Benassi-Therau e Chiesa a supporto. Sulle fasce Laurini la spunta su Gaspar a destra mentre Biraghi gioca a sinistra. Rispondono i friulani con un 4-5-1, con Maxi Lopez riferimento centrale. Widmer torna titolare dopo un lungo stop. A centrocampo Fofana parte titolare con Lasagna sulla sinistra e De Paul a destra. La gara è tatticamente bloccata ed il primo squillo arriva con un colpo di testa di Simeone neutralizzato da Bizzarri.

I viola attaccano soprattutto con l’ex di turno Thereau, che colpisce un palo al 22’ e cinque minuti dopo trova il vantaggio su assist di Simeone. L’attacco viola sembra rinato e Simeone avrebbe l’occasione del raddoppio ma colpisce in pieno il palo con un diagonale ravvicinato. L’Udinese fatica, Delneri urla dalla panchina per cercare di spronare i suoi.

Si va al riposo con i viola in vantaggio 1-0. Delneri lascia negli spogliatoi il rientrante Widmer e Lasagna, facendo entrare Ali Adnan e l’ex viola Matos. De Paul si fa notare con un destro da fuori che Sportello devia abilmente. Proprio nel momento in cui gli ospiti sembrano in grado di pareggiare, arriva il raddoppio viola ancora siglato da Thereau, che approfitta di una respinta corta del portiere dopo un’ottima sgroppata di Veretout.

L’Udinese non molla e segna il goal che accorcierebbe le distanze con De Paul, l’arbitro però annulla per fuorigioco attraverso il Var. Tra i friulani entra in campo pure Perica per Fofana. Poco dopo Samir accorcia le distanze nel bel mezzo di una mischia ed i bianconeri tornano a sperare.

Pioli rivive i fantasmi dei minuti finali contro l’Atalanta e mette un difensore, Victor Hugo, al posto di Biraghi. Il centrale viola pochi secondi dopo impegna severamente Bizzarri con uno stacco di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nei minuti finali la Fiorentina cerca di tenere la palla, ma concede al contempo qualche possibilità di pari agli ospiti. Buono l’inserimento di Sanchez da parte di Pioli, che dà più equilibrio al centrocampo e meno sofferenze ai viola negli ultimi minuti.

I GOAL

27’ THEREAU 1-0: L’ex di turno colpisce come nelle migliori tradizioni. L’attaccante è abile a sfruttare un assist di testa del compagno di reparto Simeone ed insacca di destro alle spalle di Bizzarri.

56’ THEREAU 2-0: Bella fuga di Biraghi sulla sinistra, il terzino calcia, Bizzarri respinge corto ed il francese insacca facile da due passi confermandosi il miglior attaccante viola per il momento.

73’ SAMIR 2-1: Sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra nasce un batti  e ribatti in area di rigore, Samir si trova la palla tra i piedi e la scaraventa alle spalle dell’incolpevole Sportello per il 2-1.

I MIGLIORI

FIORENTINA: THEREAU

Ha l’occasione di punire i suoi ex compagni e la sfrutta in pieno. Sicuramente il migliore tra i viola, sempre al posto giusto nel momento giusto. Segna una doppietta ma colpisce anche un palo nel primo tempo.

UDINESE: DE PAUL

Sulla destra fa dannare Biraghi. Si rende pericoloso con un destro che impegna Sportello e segna anche un goal, poi annullato dall’arbitro per fuorigioco millimetrico.

I PEGGIORI

FIORENTINA: BENASSI

L’ex Torino corre tanto ma spesso a vuoto, dando l’idea di non essere ancora entrato nei meccanismi di Pioli. Sicuramente gioca in un ruolo non propriamente suo, ma visto l’investimento la società viola si aspetta sicuramente di più.

L'articolo prosegue qui sotto

UDINESE: NUYTINCK

Insieme ad Angella concede troppo agli attaccanti viola soprattutto nel primo tempo. Se la cava su Simeone ma la velocità di Thereau lo fa ballare per 80’. Da rivedere.

 

Commenti ()