Crotone-Benevento 2-0: Primi tre punti per Nicola & Co.
Il Crotone ha battuto per 2-0 il Benevento ottenendo la prima vittoria in campionato: Benevento ancora a zero punti dopo 6 giornate.

Il Crotone di Nicola trova la prima vittoria in questo campionato e lo fa battendo per 2-0 il Benevento , concorrente diretta per la salvezza. A segno per i padroni di casa Mandragora nel primo tempo e Rohden nella ripresa.

Vivace la prima frazione di gioco, perlomeno per i primi 30 minuti: a farsi preferire di poco sono i padroni di casa che vanno vicini al goal del vantaggio con Trotta, che al 9' spara alto da buonissima posizione. Quando sembrava che le squadre dovessero andare al riposo in punteggio di parità, ecco arrivare il goal di Mandragora, che già qualche minuto prima si era reso pericoloso.

La ripresa è solamente di marca calabrese, a nulla serve per gli ospiti l'ingresso in campo di Parigini e Viola. Simy fa le prove al 50' ed al 53', Rohden fa centro cinque minuti dopo al termine di una bella azione di squadra (splendido il colpo di tacco con il quale Trotta serve il compagno di squadra). La restante mezz'ora scorre senza particolari problemi per i padroni di casa. Viola avrebbe potuto rendere più eccitanti gli ultimi 10 minuti, ma il suo tiro dagli 11 metri si è stampato sul palo (rigore concesso per fallo su Lombardi).

I GOAL

43' 1-0 MANDRAGORA - Controllo, velocità di esecuzione e potenza. E' la sintesi del sinistro con il quale il centrocampista di proprietà della Juventus non ha lasciato scampo a Belec dopo essere stato servito da Stoian.

58' 2-0 ROHDEN - L'esterno svedese, dopo aver ricevuto palla da Trotta con un raffinato colpo di tacco, entra in area di rigore di forza e trafigge il portiere avversario con un destro ravvicinato.

I MIGLIORI

CROTONE: MANDRAGORA

In una partita che ha vissuto di pochi lampi la precisione e la bellezza della sua conclusione, che ha aperto la strada ai tre punti per i calabresi, non può non essere premiata.

BENEVENTO: LOMBARDI

Al 7' minuto serve a Coda il pallone del possibile vantaggio. Ed anche per il resto della partita è l'unico dei suoi che dà l'impressione di poter inventare qualcosa di pericoloso. Sua l'unica parata di Cordaz nel corso della ripresa su un suo destro, sua l'azione dalla quale nasce il calcio di rigore sprecato da Viola.

I PEGGIORI

CROTONE: MARTELLA

L'articolo prosegue qui sotto

Il meno attento del reparto difensivo calabrese: su una sua indecisione, se solo Costa fosse stato più preciso di testa, il Benevento avrebbe potuto riaprire il match nel secondo tempo.

BENEVENTO: CATALDI

A differenza di molti suoi compagni di squadra ha quel minimo di esperienza in più nella massima serie che gli dovrebbe permettere di fare la differenza in campo. Ma gli sta mancando, come capitato anche l'anno scorso al Genoa, la personalità giusta per esprimersi come vorrebbero le sue potenzialità.

Commenti ()