Chievo-Genoa 0-1: Laxalt all'ultimo respiro, Bentegodi gelato
In una gara molto equilibrata, il Genoa ha la meglio sul Chievo grazie a un goal al 90' di Laxalt: continua la serie negativa dei veronesi.

Il Chievo cade ancora in casa: Genoa espugna il Bentegodi, imponendosi 1-0, e conquista 3 punti salvezza pesanti con un goal in extremis di Laxalt. Maran si affida al 4-3-1-2: fiducia a Giaccherini a centrocampo, mentre davanti lo sloveno Birsa agisce alle spalle del tandem composto da Meggiorini e Inglese. Ballardini risponde con il 3-5-2: Hiljemark trova regolarmente spazio in mezzo al campo, mentre in attacco Pandev e Galabinov compongono la coppia d'attacco.

La partita è molto equilibrata, con fiammate improvvisa dall'una e dall'altra parte. Il primo tiro in porta è del Chievo: al 24' Bastien prende la mira ma il suo tiro a giro finisce di poco a lato. Per il Genoa è Galabinov a provarci: il tiro del bulgaro è però impreciso e si spegne sul fondo. I rossoblù vanno in goal con Pandev al 36': la rete è però annullata per posizione evidente di fuorigioco della punta macedone sul tocco del compagno di squadra Rigoni.

Nel finale del primo tempo Galabinov deve lasciare il campo per un problema muscolare, al suo posto entra Lapadula. A inizio ripresa è ancora il Chievo però a rendersi pericoloso: su palla persa da Pereira, cross dalla sinistra per Bastien, che va al tiro da buona posizione e trova la risposta di Perin. I gialloblù insistono: cross di Birsa da sinistra per la testa di Inglese, che spedisce il pallone di poco sopra la traversa.

La gara prosegue all'insegna del grande equilibrio e anche gli ingressi in campo di Pellissier e Lazovic non riescono a cambiarne il volto. I rossoblù hanno però il merito di provarci: prima Sorrentino è miracoloso su Pandev lanciato a rete, poi nulla può su una sventola dal limite dell'area del solito Laxalt, che in extremis regala i 3 punti in palio alla squadra di Ballardini. Il Grifone ha ora 8 punti di vantaggio sulla SPAL, terz'ultima. 

I MIGLIORI

90' LAXALT 0-1: Rimessa laterale dalla destra, spizzata di testa all'indietro di Lapadula e palla al limite dell'area a Laxalt. L'uruguayano calcia con forza in porta col mancino, battendo Sorrentino.

I MIGLIORI

CHIEVO: BASTIEN

L'esterno francese è un moto perpetuo e dalle sue incursioni offensive arrivano le occasioni migliori per la squadra di Maran.

GENOA: LAXALT

Corre tanto per tutta la partita, nel finale trova il guizzo vincente con un bel tiro dal limite dell'area che non dà scampo a Sorrentino.

I PEGGIORI

CHIEVO: MEGGIORINI

Lavora per la squadra per tutta la partita ma per il resto è impalpabile in zona goal.

GENOA: PEREIRA

Deve vedersela con lo scatenato Bastien e il suo non è un compito facile: fa quello che può, ma commette molti errori.

Commenti ()