Tre mesi fa la 'profezia' di Cassano: "Juventus col 4-2-3-1 in Europa? Difficile..."

CondividiChiudi Commenti
Qualche mese fa Antonio Cassano parlava così della Juventus: "4-2-3-1? In Italia ok, ma in Europa contro il Barcellona voglio vedere come finisce".

Non tutti avevano già ipotizzato la forza della Juventus nel corso di questa stagione: quando i bianconeri hanno cominciato a cambiare modulo, infatti, i pareri sul futuro del 4-2-3-1 si divisero nettamente. Tra chi vedeva un modulo eccessivamente offensivo e chi invece aveva già prefigurato la nuova quadratura del cerchio.

Al secondo gruppo di persone appartiene sicuramente Allegri, che non ha mai avuto paura a schierare quattro attaccanti e Pjanic in Europa, sia contro il Porto, sia contro il Barcellona. Al primo gruppo appartiene, ad esempio, Antonio Cassano che, qualche mese fa, ospite del programma 'Tiki Taka', parlava in questi termine dell'allora nuovo modulo juventino.

"In Italia questo nuovo modulo sta dando i suoi frutti ma penso che in Serie A la Juventus faccia talmente paura che possa anche giocare con Buffon e altri dieci giocatori messi in qualsiasi modo. In Europa le cose cambiano, perché la palla ce l'hanno spesso gli avversari e devi correre. Voglio vedere come andrebbe una partita contro Barcellona, Real o Bayern Monaco".

Naturalmente non è per sottolineare un 'errore di lettura' di Antonio Cassano, ma per far capire il lavoro svolto da Allegri. Tanto che i dubbi dell'ex giocatore della Sampdoria erano tutti leciti, ed infatti in una partita come quella di ritorno contro il Barcellona la Juventus ha difeso moltissimo, pur con tanti giocatori offensivi in campo. 

Prossimo articolo:
Ranking UEFA: classifica e come funziona
Prossimo articolo:
Callejon-Mertens-Insigne, trio d'oro: suo il 60% dei goal del Napoli
Prossimo articolo:
Sarri al Napoli: "Più incazzato per il goal subito che contento della vittoria"
Prossimo articolo:
Classifica marcatori Champions League 2017/2018
Prossimo articolo:
Champions League, 2ª giornata - Ronaldo, Kane e Ben Yedder trascinano Real, Spurs e Siviglia
Chiudi