Sneijder amareggiato dal Galatasaray: "Tudor non mi ha voluto"

CondividiChiudi Commenti
Ai microfoni di 'beIN Sports', Sneijder ha parlato così dell'addio al Galatasaray: "Tudor non mi ha voluto, adesso si volta pagina, ma non so nulla".

Dopo quasi 5 anni trascorsi in Turchia, Wesley Sneijder ha annunciato il suo addio al Galatasaray, nonostante fosse molto legato con la tifoseria e con tutto l'ambiente. Ai microfoni di 'beIN Sports', l'ex giocatore dell'Inter ha voluto proprio fare luce su questo fine rapporto. 

Questa la sua versione dei fatti: "Naturalmente mi sento triste per questo addio, soprattutto per come è arrivata la decisione di lasciare. L'allenatore però ha fatto la sua scelta, Tudor ha deciso di non lavorare con me, quindi era inutile continuare l'avventura".

Poi l'olandese ha continuato, facendo riferimento anche al suo sostituto: "Auguro il meglio a Younes Belhanda, io ho dovuto lasciare per forza. Adesso si volta pagina, ma non so ancora qualche sarà il mio futuro. Non ho sentito nessuna squadra, farò ritorno ad Amsterdam e poi vedremo la soluzione migliore".

In realtà qualche settimana fa Wesley Sneijder è stato vicino alla Sampdoria, prima che la trattativa arenasse. In generale l'Italia sembra una delle sue mete preferite, insieme agli Stati Uniti.

Prossimo articolo:
Euro 2020: formula, sorteggio, calendario e date
Prossimo articolo:
Quanto guadagna Gigio Donnarumma?
Prossimo articolo:
FIFA 18, tutti i giocatori in scadenza contratto 2018
Prossimo articolo:
Pordenone, Colucci scherza: "Nei cambi dell'Inter 250 milioni, nei miei 250mila lire"
Prossimo articolo:
Paura Real Madrid: le espulsioni al Mondiale dovranno essere scontate nel Clasico
Chiudi