Sampdoria, ammenda di 20mila euro dopo i cori anti-Napoli: Ferrero decisivo

Commenti
La Sampdoria è stata multata per 20mila euro dopo i cori contro i napoletani nell'ultima gara di campionato: sanzione attenuata grazie a Ferrero.

L'ultima gara di campionato tra Sampdoria e Napoli si è conclusa con il successo dei partenopei che si sono imposti grazie alle reti di Milik e Albiol, ma è stata macchiata da un gesto decisamente censurabile commesso dalla curva blucerchiata.

Dopo la rete di Milik che ha esultato con una linguaccia provocatoria sotto il settore del tifo più caldo dei liguri, sono partiti dei cori razzisti indirizzati ai napoletani, sufficienti per indurre l'arbitro Gavillucci a sospendere momentaneamente l'incontro.

Il Giudice Sportivo ha deciso di punire la società ligure con un'ammenda di 20mila euro, una "sanzione attenuata ai sensi dell'art 13 comma 1 lettera c) CGS, visto anche l'intervento personale e diretto del Presidente della soc. Sampdoria al fine di far cessare definitivamente i cori denigratori".

Decisivo infatti la pronta discesa sul terreno di gioco di Massimo Ferrero, che è andato a calmare i suoi tifosi per far sì che la smettessero con quei cori beceri. Intervento che ha permesso alla Sampdoria di evitare una multa ben più salata.

Gli altri club puniti sono la Roma (5mila euro), il Crotone (3mila) e la Lazio (2mila).

Prossimo articolo:
PSG-Reims: data, orario e dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Aggredisce un controllore sul treno: arrestato e poi rilasciato Padt
Prossimo articolo:
The Best FIFA: Messi ha votato anche Cristiano Ronaldo, il lusitano no
Prossimo articolo:
Serie C: risultati e classifiche dei tre gironi
Prossimo articolo:
Cristiano Ronaldo e Messi non presenti? Nella foto del top 11 FIFA Ballack e Ronaldinho
Chiudi