Sampdoria, ammenda di 20mila euro dopo i cori anti-Napoli: Ferrero decisivo

CondividiChiudi Commenti
La Sampdoria è stata multata per 20mila euro dopo i cori contro i napoletani nell'ultima gara di campionato: sanzione attenuata grazie a Ferrero.

L'ultima gara di campionato tra Sampdoria e Napoli si è conclusa con il successo dei partenopei che si sono imposti grazie alle reti di Milik e Albiol, ma è stata macchiata da un gesto decisamente censurabile commesso dalla curva blucerchiata.

Dopo la rete di Milik che ha esultato con una linguaccia provocatoria sotto il settore del tifo più caldo dei liguri, sono partiti dei cori razzisti indirizzati ai napoletani, sufficienti per indurre l'arbitro Gavillucci a sospendere momentaneamente l'incontro.

Il Giudice Sportivo ha deciso di punire la società ligure con un'ammenda di 20mila euro, una "sanzione attenuata ai sensi dell'art 13 comma 1 lettera c) CGS, visto anche l'intervento personale e diretto del Presidente della soc. Sampdoria al fine di far cessare definitivamente i cori denigratori".

Decisivo infatti la pronta discesa sul terreno di gioco di Massimo Ferrero, che è andato a calmare i suoi tifosi per far sì che la smettessero con quei cori beceri. Intervento che ha permesso alla Sampdoria di evitare una multa ben più salata.

Gli altri club puniti sono la Roma (5mila euro), il Crotone (3mila) e la Lazio (2mila).

Prossimo articolo:
Howedes anticipa la Juventus: "Nessun problema a tornare allo Schalke 04"
Prossimo articolo:
Real-Liverpool, petizione per punire Ramos dopo il contatto con Salah
Prossimo articolo:
Real Madrid, 3 Champions di fila vinte con gli stessi 9/11
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Spalletti sicuro: “Icardi vuole rimanere”
Prossimo articolo:
Liverpool, Klopp canta coi tifosi: "Il Real Madrid ha avuto tutta la fo***ta fortuna"
Chiudi