Roma-Shakhtar, le pagelle: Dzeko da applausi, super Manolas

Commenti
Nella Roma spicca la prestazione di un Dzeko letale, bene anche il duo Manolas-Fazio. Nello Shakhtar si salva Taison, Butko e Ordets soffrono tanto.


ROMA


ALISSON 6: Non è chiamato a compiere grandi interventi. Per lui solo ordinaria amministrazione.

FLORENZI 6,5: Compito complicato il suo, ma è sempre preciso in fase difensiva e, quando può, si spinge in avanti.

MANOLAS 7: Gara ordinata senza la minima sbavatura. Dalle sue parti non si passa.

FAZIO 6,5: Al 32’ perde un pallone sanguinoso, è però bravo poi a recuperare su Ferreyra. E’ un difensore di ottimo spessore e lo dimostra con alcuni interventi importanti.

KOLAROV 6,5: Molto attivo sulla sinistra, si concentra molto sulla fase di spinta. Confeziona qualche buon cross sul quale i suoi compagni non si fanno sempre trovare pronti.

NAINGGOLAN 6: Si accende ad intermittenza e non riesce ad incidere come un giocatore delle sue qualità dovrebbe.

DE ROSSI 6: Mette la sua esperienza al servizio della mediana giallorossa. Sempre pronto quando c’è da battagliare. Dalle sue parti agisce Taison che spesso gli impedisce la giocata di prima.

STROOTMAN 6,5: Tiene la posizione senza grossi problemi e si fa sentire anche in fase di copertura. Illuminante l’assist per il goal di Dzeko.

UNDER 5,5: Nel primo tempo prova sempre a partire in velocità, ma spesso viene colto in fuorigioco. Non gioca male, ma è meno efficace del solito, ben arginato dagli ucraini. (65’ GERSON 5,5: Entra per dare equilibrio al centrocampo e per aiutare l’ammonito Florenzi. Soffre tanto, insieme al resto della squadra nei minuti finali.)

DZEKO 7,5: Esce quasi allo scadere tra gli applausi. Bellissimo il gol e molto altro. Dopo la rete diventa un leone, spende moltissimo, si muove bene e alla fine ha i crampi. (89’ EL SHAARAWY: SV)

L'articolo prosegue qui sotto

PEROTTI 6,5: Il più in palla tra gli attaccanti giallorossi nel primo tempo. Butko fatica a tenerlo, le sue giocate però non riescono a tramutarsi in pericoli concreti. Al 55’ non sfrutta un ottimo pallone per il raddoppio.


SHAKHTAR


SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov 6; Butko 5, Ordets 4, Rakitsky 6, Ismaily 6; Fred 6, Stepanenko 5,5 (74’ Patrick: 5,5); Marlos 5 (82’ Dentinho: SV), Taison 6, Bernard 5,5; Ferreyra 5,5.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 6ª giornata - Espanyol di misura, tris dell'Atletico
Prossimo articolo:
Manchester United-Derby County 9-10 d.c.r.: Lampard elimina Mourinho
Prossimo articolo:
Inter, Spalletti: "Niente storie, quello di Vitor Hugo è rigore"
Prossimo articolo:
Chiesa o Skriniar? La Lega cambia: è autorete dello slovacco
Chiudi