Ranking UEFA per nazioni: classifica e come funziona

CondividiChiudi Commenti
Il Ranking UEFA per nazioni: la Serie A ha di nuovo quattro posti in Champions League, ma occhio alla Francia e alle prossime annate.

Dopo la rivoluzione dei posti Champions concessi in base al Ranking UEFA , è cambiato tutto. O quasi. Sì, perché nonostante il ritorno a quattro squadre, la Serie A non potrà cullarsi sugli allori: per riuscire a portare lo stesso numero di team in Champions anche nelle prossime stagioni dovranno arrivare risultati. Dovrà essere incrementato il coefficente, il tanto temuto Ranking UEFA per nazioni.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!


COME FUNZIONA?


Il coefficiente UEFA per i campionati nazionali è stilato per determinare quante squadre di club possono prendere parte alla Champions League ed all'Europa League.

I coefficienti vengono calcolati con una media: dividendo il totale dei punti ottenuti per il totale dei club di quella federazione partecipanti alle due competizioni di quella stagione. La cifra che si ottiene viene sommata a quella delle precedenti quattro stagioni per calcolare il coefficiente. Quando due nazioni hanno lo stesso coefficiente, la federazione con il coefficiente più alto nella stagione più recente viene posizionata davanti nel Ranking UEFA.

Nato nel 1979, ha visto sempre Italia, Germania, Spagna e Inghilterra contendersi il primo posto come campionato più importante del continente. Le prime quattro nazioni del ranking UEFA hanno diritto a quattro squadre in Champions League, senza passare dai preliminari.


SISTEMA PUNTI


1. Ogni squadra porta alla propria nazione due punti per una vittoria e un punto per un pareggio (metà nelle qualificazioni e negli spareggi).

2. I club che raggiungono gli ottavi, i quarti di finale, le semifinali o la finale della UEFA Champions League, o i quarti, semifinali o finale della UEFA Europa League, portano alla propria nazione un punto extra per ogni turno.

3. Inoltre, i club portano quattro punti alla propria nazione per la partecipazione alla fase a gironi di UEFA Champions League e altri quattro punti per la qualificazione agli ottavi di finale.


IL RANKING UEFA (aggiornato al 26/6)


  NAZIONE 14/15 15/16 16/17 17/18 18/19 Ranking Squadre
1 Spagna 20.2 23.9 20.1 19.7 2.2 86.2 7
2 Inghilterra 13.5 14.2 14.9 20.0 2.2 65.1 7
3 Italia 19.0 11.5 14.2 17.3 2.2 64.3 7
4 Germania 15.8 16.4 14.5 9.8 2.2 58.9 7
5 Francia 10.9 11.0 14.4 11.5 2.0 49.9 6
6 Russia 9.6 11.5 9.2 12.6 1.3 44.2 6
7 Portogallo 9.0 10.5 8.0 9.6 0.8 38.1 5
8 Ucraina 10.0 9.8 5.5 8.0 0.8 34.1 5
9 Belgio 9.6 7.4 12.5 2.6 0.8 32.9 5
10 Turchia 6.0 6.6 9.7 6.8 0.8 29.9 5

LA SITUAZIONE ITALIANA


Quattro squadre senza preliminari per Italia, Spagna, Germania e Inghilterra nell'edizione di Champions League 2018/2019: la UEFA ha rivoluzionato l'accesso alla competizione calcistica più importante al mondo, così da premiare le prime quattro della classe.

L'Italia è al terzo posto, a pochi passi dal secondo: l'obiettivo è quello di chiudere la stagione con il sorpasso alla Premier. Le prime quattro nazioni del ranking hanno quattro squadre qualificate alla Champions: la Serie A deve stare attenta alla Francia, ma la Ligue 1 è ancora decisamente distante e almeno per altre due annate il quarto posto Champions sembra al sicuro.

A rischiare seriamente i quattro posti Champions è la Bundesliga, considerando che eliminando le annate 2014 e 2015 la Ligue 1 sarebbe avanti ai colleghi tedeschi.

Prossimo articolo:
Calciomercato Parma, è ufficiale l'acquisto di Rigoni
Prossimo articolo:
Ricorso Milan Europa League: quando arriva la sentenza finale del TAS?
Prossimo articolo:
Sion-Inter 2-0: tabellino e marcatori
Prossimo articolo:
Europa League 2018/2019: risultati, sorteggi e calendario
Prossimo articolo:
Calciomercato estivo 2018, quando inizia e quando finisce
Chiudi

Utilizziamo cookies per garantirti la migliore esperienza online. Navigando sul nostro sito accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra in accordo con la nostra politica della privacy.

Mostra di più Accetta