Paracadute Serie A: quanto vale e come funziona per le retrocesse

Commenti
Verona e Benevento in Serie B, manca una squadra per completare il discorso retrocesse: quanto riceveranno per ripartire dalla Serie B?

E' tempo di conti per le squadre di Serie A già aritmeticamente retrocesse: oltre a Verona e Benevento, sicure di giocare la prossima Serie B, si giocano la permanenza nella massima serie Chievo, Crotone, SPAL, Udinese e Cagliari, con quest'ultima attualmente terzultima.

A quanto ammonta e come funziona il noto paracadute per le squadre retrocesse dalla A alla B?


LE FASCE DEL PARACADUTE


Le squadre retrocesse sono divise in tre fasce: quelle della fascia A sono le neopromosse tornate in Serie B dopo appena stagione, quelle di fascia B le retrocesse dopo aver militato in A per due stagioni anche non consecutive nelle ultime tre, compresa ovviamente quella in cui è maturata la retrocessione dalla Serie A.

La fascia C invece vede le retrocesse che lasciano la Serie A dopo aver militato in essa per tre stagioni anche non consecutive nelle ultime quattro, compresa quella in cui è maturata la retrocessione.

a ciascuna Società di fascia A un importo pari ad euro 10 milioni di euro
a ciascuna Società di fascia B un importo pari ad euro 15 milioni di euro
a ciascuna Società di fascia C un importo pari ad euro 25 milioni di euro


LE NOVITÀ DEL PARACADUTE


Rispetto alle scorse retrocessioni, che hanno portato in Serie B Empoli, Palermo e Pescara, se la quota totale da 60 milioni decisa dalla Lega di Serie A dovesse avere dei residui, andrebbe ad alimentare il paracadute retrocesse fino a 75 milioni di euro e non redistribuita.

Si arriverebbe a 75 milioni di euro se dovessero retrocedere in Serie B tre società di fascia C: in passato invece al raggiungimento dei 60 milioni le quote di ciascuna squadra venivano ridotte proporzionalmente. Ora non più. Per le retrocesse del 2017/2018 si mantengono al massimo i 60 milioni, considerando che una squadra su tre è di fascia A.

Il 40% del paracadute viene versato il giorno successivo dell’ultima gara del campionato al termine del quale è maturata la retrocessione dalla Serie A, mentre la seconda quota viene versata entro 15 giorni dalla disputa della prima gara ufficiale della nuova stagione sportiva.


BENEVENTO, VERONA E LA TERZULTIMA: QUANTI MILIONI?


Il Benevento riceve 10 milioni dopo la retrocessione dalla Serie A 2017/2018: meno della metà ora, 60% all'inizio della Serie B 2018/2019. Al Verona invece ne andranno 25 grazie alle tre stagioni di Serie A non consecutive (2014/2015, 2015/2016, 2017/2018).

In lotta per rimanere in Serie A rimangono come detto cinque squadre: come il Benevento, anche la SPAL in caso di addio avrebbe 10 milioni, come il già citato Benevento.

Diverso discorso invece per il Crotone, che avrebbe a disposizione 15 milioni in virtù delle due stagioni consecutive di Serie A disputate: si sale nuovamente per Cagliari, Chievo e Udinese, habituè della massima serie che avrebbero 25 milioni con cui ripartire nell'inferno della Serie B.

Prossimo articolo:
Quando torna Khedira? I tempi di recupero del centrocampista della Juventus
Prossimo articolo:
Levante-Siviglia: data, orario e dove vederla in Tv e streaming
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 5ª giornata - Colpo della Real Sociedad, pokerissimo Alaves
Prossimo articolo:
Classifica Scarpa d'Oro 2018/19
Prossimo articolo:
Premier League, risultati e classifica 6ª giornata - Tris Liverpool, 'manita' del Manchester City
Chiudi