Orsolini sa come conquistare la Juventus: "Dovrò farmi il mazzo in difesa"

CondividiChiudi Commenti
Orsolini, talentino azzurro che la Juventus ha prelevato dall'Ascoli, sogna di restare in bianconero: "Darò il massimo per convincere Allegri".

Tra le decine di giovani promettenti che la Juventus controlla in giro per l'Italia uno dei talenti più luccicanti è certamente Riccardo Orsolini, acquistato dai bianconeri nell'ultima sessione di gennaio e lasciato in prestito all'Ascoli nei mesi successivi.

Il 20enne esterno d'attacco è poi esploso definitivamente ai recenti Mondiali Under 20, dove ha portato a casa la Scarpa d'Oro di capocannoniere della competizione, e adesso sogna di giocarsi le sue carte nel ritiro estivo con la Juve, prima di eventualmente accettare un prestito altrove per farsi le ossa e tornare più pronto alla Vecchia Signora.

"Darò il massimo per provare a convincere Allegri e per imparare da uno dei tecnici migliori d’Europa - spiega Orsolini a 'Tuttosport' - So bene che dovrò farmi un mazzo così anche in fase difensiva. Ma se si adatta e si sacrifica un campione affermato come Mandzukic, figurarsi se non devo farlo io...".

"Perché proprio la Juve? Ho scelto, insieme con il mio agente Di Campli, di andare alla Juve dopo aver parlato con i dirigenti: hanno un progetto importante con i giovani - svela il ragazzo - E’ un onore essere stato acquistato dai bianconeri. Ma ovviamente deve essere un punto di partenza, non d’arrivo: uno stimolo a dare tutto me stesso in tutte le situazioni".

Quanto all'accostamento con Robben, Orsolini fa il modesto: "Sono lusingato e ringrazio. Ma è un qualcosa che va oltre: io devo pensare a fare... Orsolini, non Robben. Non sono nessuno e ho ancora tantissima strada da fare, con tanto duro lavoro. Guai a montarsi la testa. Per me il primo obiettivo è rendere orgogliosi i miei genitori".

Prossimo articolo:
Premier League, risultati e classifica 12ª giornata - Arsenal batte Tottenham, derby Gunners
Prossimo articolo:
Arsenal-Tottenham 2-0: Mustafi e Sanchez, derby ai Gunners
Prossimo articolo:
Tutti i convocati del 13° turno di Serie A
Prossimo articolo:
Napoli, Insigne punta il Milan per smaltire la delusione
Prossimo articolo:
Inter, Spalletti non ammette errori: "Non possiamo regalare turni"
Chiudi