Milan, Montella cambia modulo: difesa a tre per favorire Bonucci

CondividiChiudi Commenti
Vincenzo Montella sembra orientato ad un cambio di modulo per il suo Milan: probabile passaggio alla difesa a 3, schieramento preferito da Bonucci.

La bastosta dell'Olimpico arrivata contro la Lazio ha ridimensionato per certi versi il Milan: i rossoneri hanno sofferto molto la velocità degli avanti biancocelesti ed il reparto maggiormente finito sul banco degli imputati è stato senza ombra di dubbio la difesa.

Pessima la prova dei difensori milanisti, in primis quella di Leonardo Bonucci, che ha perso in maniera clamorosa il confronto con lo scatenato Ciro Immobile: e proprio l'ex difensore della Juventus rischia di essere il motivo per cui Montella cambierà con ogni probabilità schieramento nelle prossime gare.

Come riportato da 'La Gazzetta dello Sport', il tecnico rossonero sembra essere intenzionato a passare al 3-5-2 dopo aver provato il 4-3-3: uno schieramento molto vicino a Bonucci, che durante la sua esperienza juventina ha avuto modo di sperimentarlo con successo.

E' proprio con la difesa a tre che il difensore italiano ha reso maggiormente in passato: delle sue ultime 50 gare giocate infatti, in 19 si è visto questo modulo (appena le reti subìte), mentre nelle restanti 31 con la difesa a quattro sono state incassate ben 28 reti, quasi una a partita.

Numeri inequivocabili che quindi spingeranno Montella a rivedere le sue idee tattiche, già a partire dal match di Europa League contro l'Austria Vienna, contro cui servirà cambiare rotta dal punto di vista del gioco per non ripetere l'ultima disastrosa prova offerta in quel di Roma. E magari il nuovo modulo potrà essere decisivo in tal senso.

Prossimo articolo:
Lazio, giallo Felipe Anderson: rientrerà solo dopo la sosta di novembre
Prossimo articolo:
Countdown Manchester United: "Ibrahimovic torna a fine dicembre"
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Juventus, sorriso a metà: si rivede Marchisio ma si ferma Sturaro
Prossimo articolo:
Serie A femminile croata, Marija Matuzic nella leggenda: doppietta a 57 anni
Chiudi