Materazzi e lo sfogo di Buffon: "Fossi stato io, chi mi avrebbe difeso?"

Commenti
Marco Materazzi commenta il rosso di Madrid e le successive esternazioni di Gigi Buffon: "Magari un giorno si scuserà, siamo esseri umani".

A poco più di una settimana di distanza dal folle finale di Madrid, la reazione e l'espulsione di Gigi Buffon dopo il calcio di rigore concesso al Real fanno ancora discutere. E a parlarne è anche Marco Materazzi, compagno del portiere bianconero nell'Italia campione del mondo nel 2006.

"Quando vedi sfuggire un traguardo così importante, può capitare - dice l'ex difensore dell'Inter in collegamento con 'Sky Sport 24' - Tra qualche tempo gli chiederò se ridirebbe tutte quelle cose. Pure io ho sbagliato tante volte, l'importante è capirlo. Chissà, magari un giorno si scuserà".

"Gigi ha dato talmente tanto al calcio italiano che gli si può concedere anche un'uscita un po' particolare - continua Materazzi - però non tiratemi in ballo: non c'ero, ero neutrale, non ho colpe. Almeno questo concedetemelo...". Detto col sorriso sulle labbra, ovviamente.

Però, sempre sorridendo, ecco arrivare il momento della stoccata. Del sassolino tolto dalla scarpa. "Avrei voluto vedere se fosse successo a me, chi avrebbe preso le mie parti come sono state prese per Buffon".

Ma Materazzi come avrebbe reagito? "Uno deve trovarcisi in quei momenti. Non si può dire 'cosa avresti fatto' o 'cosa non avresti fatto'. Sono momenti. Sotto la maglia c'è una persona, un cuore che batte, sangue che scorre nelle vene. Può capitare".

Prossimo articolo:
Tegola Lazio: lesione ai flessori, Radu fuori un mese
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Napoli, De Laurentiis: "Mini abbonamento a 60 euro per la Champions"
Prossimo articolo:
Caos Serie B, Frattini: "Il TAR ha sospeso il campionato"
Prossimo articolo:
Inter-Tottenham: Icardi debutta in Champions contro Kane
Chiudi