Juventus super, Allegri però avverte: "Ora sarà ancora più dura"

Commenti
Il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri, parla alla vigilia della sfida con il Benfica: “Sarà un buon test. Ronaldo? E' un valore aggiunto".

Prosegue la preparazione della Juventus in vista della prossima stagione. La compagine bianconera, dopo aver battuto per 2-0 il Bayern Monaco a Philadelphia, si appresta a scendere in campo per la sua seconda uscita in questa edizione della International Champions Cup. Sabato infatti, i campioni d’Italia sfideranno ad Harrison i lusitani del Benfica.

Massimiliano Allegri, parlando nella conferenza stampa di presentazione del match, ha spiegato:“Stiamo lavorando bene negli Stati Uniti, soprattutto sulla fase difensiva. Una volta chiusa la tournée americana, ci ritroveremo l’8 agosto e avremo dieci giorni per prepararci al meglio per l’esordio in campionato”.

Il Benfica rappresenta certamente un avversario di ottimo livello: “E’ una squadra di livello internazionale, per la Juventus questo sarà un buon test”.

Ad accompagnare il tecnico bianconero in conferenza stampa, anche il nuovo arrivato Joao Cancelo: “E’ un giocatore giovane che ha le potenzialità per diventare uno dei migliori terzini al mondo”.

Allegri ha anticipato quale sarà la formazione che scenderà in campo contro il Benfica: “Giocheremo con il 4-4-2. In porta Szczesny e Perin giocheranno un tempo ciascuno. In difesa ci saranno Cancelo, Chiellini, un altro centrale che devo ancora scegliere e Beruatto. Giocheranno anche Pjanic, Khedira, Marchisio, Bernardeschi, Favilli e Pereira”.

Questa è l’estate del ‘colpo del secolo’, quello che ha portato Cristiano Ronaldo in bianconero: “E’ un grandissimo giocatore, sono felice di avere la possibilità di allenarlo. Per noi è un valore aggiunto, ha esperienza internazionale”.

In molti considerano la Juventus la grandissima favorita per la vittoria dello Scudetto: “La prossima annata sarà ancora più difficile per noi. La Juventus viene da tante vittorie e adesso ha anche un giocatore straordinario come Cristiano Ronaldo, le nostre avversarie saranno ancora più agguerrite. Affrontare Cristiano rappresenterà uno stimolo per le altre squadre. Io vedo troppa eccitazione in giro e questo non fa bene”.

Allegri ha raccontato il primo incontro con Cristiano Ronaldo: “Abbiamo parlato del modo in cui è stato accolto e della scelta fatta. Lui però era in vacanza e quindi non si è parlato di calcio”.  

 

Prossimo articolo:
La Serie A femminile sbarca su Sky Sport: si parte domenica
Prossimo articolo:
DIRETTA: Sampdoria-Fiorentina
Prossimo articolo:
Calendario Inter Serie A 2018/19
Prossimo articolo:
FIFA 19, tutte le Nazionali presenti: Croazia esclusa
Prossimo articolo:
Sampdoria-Fiorentina, le formazioni ufficiali: Pjaca e Caprari dal 1'
Chiudi