Juventus, l'ultima sfida di Allegri: fare 102 come Conte

CondividiChiudi Commenti
La Juve è lanciatissima verso il 7° titolo di fila, ma Allegri ha in testa anche un altro record: quello dei 102 punti ottenuti dalla Juve di Conte.

Portato a 6 punti il vantaggio sul Napoli, la Juventus è pronta a scendere in campo questa sera a Crotone per conservare intatto il gap coi partenopei in vista dello scontro diretto di domenica prossima. Una Juventus che non vuole fermarsi e che, dopo l'amarezza dell'eliminazione dai quarti di finale di Champions League all'ultimo secondo di un'esaltante gare di ritorno vinta in casa del Real Madrid, è concentrata su quello che adesso è diventato l'obiettivo principale della stagione: la vittoria del 7° Scudetto consecutivo.

Un record che i bianconeri non vogliono mancare, ma Massimiliano Allegri di record da raggiungere ne ha in mente anche un altro. La Juventus, infatti, ha il passo giusto per chiudere la stagione a 102 punti in classifica, eguagliando così il record ottenuto dalla Juve di Antonio Conte nella stagione 2013/2014.

Anche allora alla 32ª giornata i bianconeri avevano in classifica 84 punti, frutto di 27 vittorie, 3 pareggi e solo 2 sconfitte. Anzi, la Juventus targata Allegri ha fatto anche qualcosa di più: ha una migliore differenza reti: sono infatti 77 i goal segnati e 18 quelli subiti, mentre la squadra di Conte a questo punto del campionato ne aveva messi a segno 69 e subiti 22.

Conte nel suo triennio di Scudetti bianconeri era andato in crescendo: 84 punti nel 2011/2012 (68 punti alla 32ª giornata), 87 punti nel 2012/2013 (74 alla 32ª) e 102 punti nella sua ultima stagione in bianconero (84 alla 32ª). Un crescendo che anche Allegri vuole emulare: 87 sono stati i punti ottenuti dall'ex allenatore del Milan nel 2014/2015 (73 erano i punti alla 32ª giornata), 91 nella stagione successiva (76 alla 32ª) e 91 anche al termine della scorsa stagione (80 alla 32ª).

Allegri continua a professare prudenza nel non dare già per scontata la vittoria del titolo, nonostante i 6 punti di vantaggio a sei giornate dal termine siano un bottino quanto mai importante. Se la Juventus vincesse tutte e sei le gare ancora da disputare agguanterebbe il record di Conte, qualcosa che, al pari dello Scudetto, Allegri non intende lasciarsi sfuggire per mettere una volta di più un suo sigillo sulla storia del club bianconero.

Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus: la trattativa per Perin va avanti
Prossimo articolo:
Calciomercato Napoli, Ancelotti incontra De Laurentiis
Prossimo articolo:
Spagna, beffa Morata: da testimonial della nuova maglia a escluso
Prossimo articolo:
Cristiano Ronaldo avverte il Liverpool: "Il Real è più forte"
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Perin sicuro: “L'obiettivo è un grande club”
Chiudi