Juventus, Dani Alves ammette: "Il Real ha meritato la Champions"

CondividiChiudi Commenti
Dani Alves torna sulla finale di Cardiff che ha visto sconfitta la Juventus: "Il Real ha meritato di vincere perché ha curato di più i dettagli".

La finale di Cardiff ha lasciato tanta delusione e amarezza in casa Juventus, e gli strascichi della sconfitta con il Real Madrid in finale di Champions ancora non si sono assopiti.

Sulla sfida in terra gallese è tornato il brasiliano Dani Alves, intervistato dalla TV 'Canais Esporte Interativo', non lesinando le critiche alla società per la gestione del pre-gara: "Il Real ha meritato di vincere perché ha curato più i dettagli", ha dichiarato l'ex Barcellona.

"La famiglia arriva e passa tutta la giornata allo stadio, - ha proseguito il giocatore bianconero - anziché stare in hotel con noi... Per me questi dettagli fanno la differenza: la famiglia deve stare vicina, ti porta la tranquillità".

"La Serie A - ha sostenuto l'ex blaugrana - è differente dalla Champions. Non c’è la stessa qualità, e per essere competitivi in Europa noi dovevamo costantemente alzare il livello. Il sacrificio quotidiano ti fa arrivare in finale, ma poi ci vuole qualcosa di più, e noi non l’abbiamo avuto".

Quindi un aneddoto su Buffon: "Gigi mi ha detto: 'In tutte le finali non siamo mai riusciti a fare piu di un goal'. - ha raccontato - Io gli ho risposto che il segreto sta proprio lì. Per lui sarebbe stato solamente un titolo in più. Al diavolo la Champions che Gigi non ha vinto. Per me è una leggenda, uno dei migliori portieri mai esistiti".

Il brasiliano ha ricordato anche quando arrivò alla Juventus. "Io contagio le persone con la mia follia. - ha affermato - Quando sono arrivato nello spogliatoio Juve mi sembrava un funerale, e lì dissi: 'Come posso giocare così?'. Non se ne parla, io devo portare la mia musica. Dà fastidio a qualcuno? Beh, anche questo funerale dà fastidio a me".

Prossimo articolo:
Premier League, risultati e classifica 12ª giornata - Arsenal batte Tottenham, derby Gunners
Prossimo articolo:
Arsenal-Tottenham 2-0: Mustafi e Sanchez, derby ai Gunners
Prossimo articolo:
Tutti i convocati del 13° turno di Serie A
Prossimo articolo:
Napoli, Insigne punta il Milan per smaltire la delusione
Prossimo articolo:
Inter, Spalletti non ammette errori: "Non possiamo regalare turni"
Chiudi