Juventus, Allegri ammette: "Dybala deve riconquistarsi il posto"

Commenti
L'allenatore della Juventus parla alla viglia del Parma: "Contro il Sassuolo sarà uno scontro diretto, secondo quanto dice la classifica".

Finita la sosta, la Juventus scende in campo per riprendere il cammino da dove lo aveva lasciato. La squadra di Massimiliano Allegri vuole vincere ancora, per prepararsi al meglio alla Champions e ovviamente per allungare in campionato.

Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Alla vigilia della sfida contro il Sassuolo, Massimiliano Allegri in conferenza stampa comincia parlando della situazione di Dybala: "Paulo non ha giocato perché ho fatto altre scelte, tecniche, di formazione. Le sue qualità nessuno le mette in discussione, ora giocheremo una volta ogni quattro giorni e lui dovrà riprendere il suo posto da titolare. Si sta creando troppa attenzione nei suoi confronti".

Continuando sulla formazione, Allegri spiega: "Domani giocherà Szczesny e non Perin. Mandzukic dovrebbe scendere in campo, Chiellini e Khedira devo ancora vedere, anche se il difensore potrebbe avere un turno di riposo. Domani potrebbe essere la prima partita di Emre Can da titolare, visto che difficilmente schiererò Pjanic. 

Chi ha giocato due partite in Nazionale non partirà titolare, eccezion fatta per Matuidi. Se non gioca Alex Sandro, partirà uno tra De Sciglio e Cancelo. Benatia e Rugani stanno entrambi bene".

Capitolo Cristiano Ronaldo: "Da lui mi aspetto la solita prestazione, niente di più e niente di meno, ma credo che stavolta si sbloccherà. Il premio come miglior giocatore FIFA? Io lo assegnerei a lui, per quello che ha fatto l'anno scorso. Ovviamente senza togliere nulla a Modric".

Sul Sassuolo, invece, Allegri parla così: "De Zerbi è uno degli allenatori più giovani del campionato, rispetto all'anno scorso ha una rosa migliore e quindi si sta facendo valere. Domani per noi sarà uno scontro diretto, o almeno questo dice la classifica".

Infine l'allenatore della Juventus ha parlato anche della Nazionale Italiana e della situazione generale del nostro calcio: "Mancini ha cominciato un percorso nuovo e ci vuole molta calma. Quello che voglio dire a tutti è di non buttare ciò che è stato fatto negli ultimi 80 anni, non mi sembra tutto negativo. Torniamo a fare le cose semplici".

Prossimo articolo:
FIFA 19 PS4: data d'uscita, prezzo e demo
Prossimo articolo:
Frosinone-Juventus: probabili formazioni, orario e dove vederla in Tv e streaming
Prossimo articolo:
Milan all'esordio in Europa League: col Dudelange con gli acquisti di Leonardo
Prossimo articolo:
Bologna-Roma: probabili formazioni, orario e dove vederla in Tv e streaming
Prossimo articolo:
Torino-Napoli: probabili formazioni, orario e dove vederla in Tv e streaming
Chiudi