Il Milan pesca il Craiova: tutto sull'avversaria dei rossoneri in Europa League

CondividiChiudi Commenti
La stella, l'allenatore, lo stadio e la storia: tutto quello che c'è da sapere sul Craiova, prossimo avversario del Milan in Europa League.

Il Milan giocherà contro l'Univeritatea Craiova di Mangia il 27 luglio e il 3 agosto nel playoff di Europa League. Scopriamo insieme la squadra rumena che tenterà lo sgambetto ai rossoneri. Da Mangia a Fausto Rossi, passando per la stella Ivan: ecco le insidie che il nuovo Milan di Montella dovrà affrontare.


LA STELLA


Andrei Ivan è la giovanissima stelle emergente del club rumeno: attaccante esterno classe '97, è considerato tra i talenti più promettenti in patria. Può giocare sia a destra che a sinistra nel tridente offensivo sfruttando una grande velocità, ma il suo fisico imponente (189 cm) gli permette di coprire senza troppi problemi il ruolo di centravanti. 

Il ragazzo è già stato fatto capitano: nonostante la giovanissima età ha collezionato 100 presenze nel club, mettendo a segno 19 reti e firmando 12 assist. Già da tempo nel giro della nazionale romena, è grande tifoso di Stephan El Shaarawy ed stato seguito in passato dalla Juventus, che offrì 500 mila euro per lui ricevendo però il secco no del Craiova.

 

#New#Season#Equipment

Un post condiviso da Andrei Ivan (@andrei9ivan) in data:


LO STADIO


Lo 'Stadionul Ion Oblemeco è un impianto multi-uso in costruzione dal 2015 e dunque pronto all'uso da questa estate. Sarà utilizzato principalmente per le partite di calcio del Craiova ed è progettato per contenere 30.929 posti a sedere, senza pista di atletica.

La costruzione è inizata nel 2015 dopo la demolizione del vecchio impianto Ion Oblemenco. Il 26 aprile 2017 sono apparse le prime immagini dello stadio con la costruzione alle ultime fasi. 


ALLENATORE


Il Milan ritroverà sulla panchina del Craiova una vecchia conoscenza del calcio italiano. Devis Mangia è alla guida del club romeno dallo scorso maggio: ha raggiunto il suo punto più alto in Serie A sulla panchina del Palermo, per poi guidare l'Italia Under 21 dal 2012 al 2013. 

In seguito le esperienze allo Spezia, al Bari e all'Ascoli, prima dell'avventura all'estero. Il 4-4-2 è sempre stato lo schema preferito dal tecnico lombardo, con la caratteristica di una squadra corta in entrambe le fasi. 

Devis Mangia Bari coach Serie B

Una cura quasi maniacale della tattica caratterizza gli allenamenti di Mangia, che chiede costantemente ai propri collaboratori di studiare le varie fasi della partita. Al tutto si aggiunge una spiccata capacità di motivatore: ha raggiunto i migliori risultati con i giovani e nell'Universitatea avrà buon materiale sul quale lavorare.

Mangia ha portato con sè anche Fausto Rossi, centrocampista 26enne di scuola Juventus reduce dall'avventura in Serie B con il Trapani: il piemontese ha firmato un contratto biennale.

L'articolo prosegue qui sotto

STORIA


Squadra romena di Craiova, città di 300.000 abitanti nella regione dell'Oltenia, il Craiova approda al terzo turno preliminare di Europa League dopo aver conquistato il quarto posto nello scorso campionato. 

Il club è giovanissimo: è stato infatti rifondato nel 2013 dopo lo scioglimento del Fotbal Club Universitatea Craiova. Nella stagione 2014-15 ha raggiunto la massima divisione in Romania, ma nonostante il quinto posto raggiunto il club non è stato ammesso in Europa League: il regolamento prevede infatti che le squadre partecipanti in Europa devono avere almeno 3 anni di storia.

Ora la grande occasione di inizare una nuova avventura: per Mangia l'occasione di una rivincita contro un club italiano. Il campionato del Craiova inizia proprio oggi: la formazione romena arriverà dunque sicuramente più preparata dei rossoneri dal punto di vista fisico.

Prossimo articolo:
Euro 2020: formula, sorteggio, calendario e date
Prossimo articolo:
Quanto guadagna Gigio Donnarumma?
Prossimo articolo:
FIFA 18, tutti i giocatori in scadenza contratto 2018
Prossimo articolo:
Pordenone, Colucci scherza: "Nei cambi dell'Inter 250 milioni, nei miei 250mila lire"
Prossimo articolo:
Paura Real Madrid: le espulsioni al Mondiale dovranno essere scontate nel Clasico
Chiudi