Il Crotone annuncia battaglia: "Chiesto il rinvio delle prime due gare del Chievo"

Commenti
Gianni Vrenna, presidente del Crotone, è furioso dopo il nuovo deferimento nei confronti del Chievo: "Si arrivi chiaramente alla fine del processo".

Il nuovo deferimento a carico del Chievo rischia di dar vita a una battaglia destinata a protrarsi per settimane. Protagonisti il club veneto e il Crotone, che tramite il suo presidente Gianni Vrenna annuncia di voler fare il possibile perché i diritti dei calabresi vengano rispettati.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

"Abbiamo dato incarico ai nostri legali - le parole del patron rossoblù, intervenuto su 'Radio Radio' - abbiamo chiesto il rinvio delle prime partite del Chievo. Sarebbe paradossale se, dopo tutte queste plusvalenze false, dovesse partecipare nuovamente alla Serie A".

L'intenzione di Vrenna e del Crotone, in particolare, è quella di posticipare le prime due gare di campionato che vedranno coinvolto il Chievo: "Chiediamo che i veneti vengano fermati, in modo che si arrivi alla fine del processo con una situazione chiara. Il Chievo ha falsato per tre anni i bilanci, ha trovato degli escamotage per partecipare mentre le altre società fanno i salti mortali. Così si falsano i bilanci. Non giocare, in modo che si pronunci la Giustizia Sportiva, non è un dramma".

"Da 25 anni sono nel calcio - prosegue Vrenna - ho sempre fatto attenzione con i contratti, mantenendoli bassi, ma c'è chi fa contratti super grazie a delle finte plusvalenze. Se questa cosa fosse accaduta a Crotone, sarebbero scattate le manette. Ci hanno scippato la Serie A due volte: la prima col VAR e la seconda ora".

La richiesta di rinvio è legata, scrivono gli avvocati incaricati dal Crotone Elio Manica e Giancarlo Pittelli , "a motivi di opportunità in relazione al fatto che i due gradi di giudizio della giustizia sportiva porterebbero a una pronuncia dei giudici in tempi incompatibili con l'inizio del campionato di Serie A".

"Il tutto - prosegue la richiesta - al fine di un effettivo ripristino della legalità violata in danno del Crotone e per scongiurare l'irrimediabile danno cagionato alla società dalla conduzione del procedimento sportivo".

Prossimo articolo:
Schalke 04-Bayern Monaco 0-2: Poker di successi per i bavaresi
Prossimo articolo:
Premier League, risultati e classifica 6ª giornata - Tris Liverpool, manita City
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 5ª giornata - Vince l'Atletico Madrid
Prossimo articolo:
Serie C: risultati e classifiche dei tre gironi
Prossimo articolo:
Milan-Atalanta, Gattuso perde Caldara: recuperato Musacchio
Chiudi