Gagliardini saluta l'Atalanta: "Resterà casa mia per sempre"

CondividiChiudi Commenti
Roberto Gagliardini ha voluto salutare l'Atalanta con un post su Twitter: "Resterà per sempre casa mia". La società: "In bocca al lupo".

Il suo è stato il primo acquisto dell'Inter in questa sessione invernale di calciomercato, una scommessa - ma non troppo - per il futuro: Roberto Gagliardini cambia squadra ma non i colori della maglia, passando dal nerazzurro dell'Atalanta a quello interista.

Un'opportunità troppo ghiotta per poterla rifiutare, sfruttata al volo da un ragazzo che fino ad un anno fa militava in Serie B nel Vicenza, in prestito. Un rapporto, quello con l'Atalanta, basato sul rispetto reciproco ed iniziato molti anni fa, quando nel 2001 (all'età di 7 anni), Gagliardini iniziò a giocare nei Pulcini bergamaschi.

UFFICIALE - Inter, ecco Gagliardini

Il 22enne centrocampista ha voluto salutare il suo ex club con una lettera molto bella, pubblicata con un post sul suo profilo Twitter:

"Una casa è sempre casa e lo è per sempre. L'Atalanta è la mia casa, e lo sarà per sempre. Il nerazzurro era nel mio destino, ed un pizzico di voi scenderà in campo tutte le volte con me. Grazie di cuore, e per tutto. Roberto".

Altrettanto bello il saluto riservato dall'Atalanta sul suo sito ufficiale: "Serietà, professionalità, passione, attaccamento, tenacia, determinazione… Tutte caratteristiche proprie di Roberto Gagliardini. Un ragazzino con tanto amore per il calcio, cresciuto sui campi del Centro Bortolotti di Zingonia a pochi chilometri dalla sua Dalmine. Un ragazzino diventato uomo onorando e rispettando sempre la maglia dell’Atalanta che lo ha così visto diventare grande".

"Impossibile non credere in lui. Roberto è un esempio per tutti i ragazzi del settore giovanile atalantino, ma non soltanto per loro: passo dopo passo, con tanta serietà e grande professionalità, ha costruito il suo presente. Un presente ricco di soddisfazioni, tutte meritate. In bocca al lupo Roberto. Come anche tu hai scritto, l’Atalanta è la tua casa e lo sarà per sempre".

E magari, più che un addio, quello tra Gagliardini e l'Atalanta è da considerare soltanto come un semplice arrivederci.

 

Prossimo articolo:
Liga, iella Villarreal: tutti e 3 i portieri infortunati
Prossimo articolo:
Malcom vs Ismaila Sarr, quale dei due talenti della Ligue 1 è più forte?
Prossimo articolo:
FIFA 18: ecco la lista delle 700 squadre disponibili
Prossimo articolo:
Milan-SPAL: probabili formazioni, orario e dove vederla in Tv e streaming
Prossimo articolo:
Wanda Nara diventa scrittrice: lunedì la presentazione del suo libro
Chiudi