Fernandes e il dito medio: "Insulti razzisti verso di me"

CondividiChiudi Commenti
Dopo il gestaccio ai tifosi del Torino, Leandro Fernandes si spiega: "Hanno insultato me e mia madre". Ma è in arrivo una multa dalla Juventus.

Quel dito medio mostrato ai tifosi avversari si è preso le copertine ancor più di un goal, decisivo, segnato all'89'. Ma, a freddo, Leandro Fernandes si scusa per il gestaccio che lo ha visto protagonista in un caldissimo finale di Torino-Juventus Primavera.

"Mi scuso per il mio gesto - scrive l'ex giocatore del PSV sul proprio profilo Instagram - non volevo offendere il pubblico e tantomeno i tifosi del Torino. E’ stato un gesto di reazione agli insulti razzisti e alle offese contro mia madre che alcune persone mi hanno rivolto per tutta la partita. Ho sbagliato e devo imparare per il futuro a controllarmi anche se a volte è difficile restare passivi e bisogna comunque combattere il razzismo insieme".

 

Un post condiviso da Leandro Fernandes (@leandrofernandes8) in data:

Il dito medio è spuntato mentre i giocatori della Juventus stavano festeggiando la rete da 3 punti, quella del definitivo 0-1, con cui Jakupovic ha permesso ai bianconeri di espugnare il Filadelfia. Una rete che ha permesso ai ragazzi di Dal Canto di superare proprio il Torino in classifica, portandosi al quinto posto assieme al Genoa.

Le scuse, in ogni caso, non basteranno a Fernandes per passarla liscia: è infatti in arrivo una multa da parte della Juventus nei confronti del gioiellino arrivato dal PSV durante il mercato di gennaio.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Caldara piace a Chelsea e Borussia Dortmund
Prossimo articolo:
Diretta calciomercato: tutte le trattative di mercato del 19 luglio
Prossimo articolo:
Europa League 2018/2019: risultati, sorteggi e calendario
Prossimo articolo:
Tabella Calciomercato Serie A 2018/2019: acquisti e cessioni
Chiudi

Utilizziamo cookies per garantirti la migliore esperienza online. Navigando sul nostro sito accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra in accordo con la nostra politica della privacy.

Mostra di più Accetta