Donnarumma, la Juventus fissa l'incontro di calciomercato col Milan: sullo sfondo lo scambio col Real

CondividiChiudi Commenti
Juventus e Milan si vedranno a breve per parlare non solo di Neto e De Sciglio, ma anche della questione relativa al futuro di Donnarumma.

Nonostante non sia stato ancora assorbito del tutto da parte del Milan il no di Gigio Donnarumma al rinnovo di contratto, Mino Raiola, a prescindere da quella che è l'attuale volontà della proprietà cinese, sta continuando a lavorare per cercare di trovare una nuova sistemazione al suo assistito.

La sua intenzione è quella di arrivare in Via Aldo Rossi e presentare un'offerta da non poter rifiutare per poter evitare al classe 1999 di trascorrere una intera stagione in panchina a guardare gli altri giocare.

Al momento le ipotesi più probabili, scartato il PSG, che preferisce Oblak, sembrano essere il Real Madrid (c'è chi parla di un possibile scambio con James Rodriguez) e la Juventus.

I bianconeri, come sottolineato da Marotta, hanno il dovere di provare a prendere un giocatore di così grandi prospettive. E secondo quanto riportato dall'edizione odierna di Tuttosport ne parleranno con la dirigenza del Milan a stretto giro di posta.

La prossima settimana pare infatti essere in programma un incontro tra i vertici delle società nel corso del quale non si parlerà solamente del futuro di Neto (richiesto dai rossoneri) e della situazione De Sciglio (non ha ancora rinnovato e piace da sempre ad Allegri), ma anche della 'questione Gigio'.

La Juventus, che ha in mano Szczesny (accordo quadriennale al giocatore ed intesa con l'Arsenal praticamente raggiunta sulla base di quasi 15 milioni di euro), vorrà effettivamente capire se ci sono margini per trattare o se si potrà concludere del tutto per l'arrivo del polacco in quel di Torino.

In questo modo Raiola, che l'anno scorso con l'affare Pogba si è messo in tasca ben 49 milioni, cercherà di intavolare per l'ennesima volta un affare vantaggioso a 360° gradi sia per sè che per il suo assistito, andando a rimpinguare un bottino che lo ha visto nella sua carriera guadagnare oltre 500 milioni di euro di commissioni.

Prossimo articolo:
Premier League, risultati e classifica 12ª giornata - Arsenal batte Tottenham, derby Gunners
Prossimo articolo:
Arsenal-Tottenham 2-0: Mustafi e Sanchez, derby ai Gunners
Prossimo articolo:
Tutti i convocati del 13° turno di Serie A
Prossimo articolo:
Napoli, Insigne punta il Milan per smaltire la delusione
Prossimo articolo:
Inter, Spalletti non ammette errori: "Non possiamo regalare turni"
Chiudi